Sezze, fiaccole e commozione in ricordo di Daniele Nardi

Grande commozione e partecipazione all'evento organizzato ieri, 23 marzo, a Sezze in memoria dell'alpinista scomparso sul Nanga Parbat

Una serata di commozione e partecipazione quella di ieri, 23 marzo, a Sezze. La città ha infatti voluto ricordare Daniele Nardi, l'alpinista scomparso tragicamente sul Nanga Parbat duranta una scalata. Una folla silenziosa (nella foto del gruppo Facebook Itinarrando arte del camminare), con le fiaccole in mano, si è data appuntamento all'Anfiteatro di Sezze Mario Costa alle 21 per poi percorrere le strade cittadine fino a raggiungere la palestra dell'arrampicata del centro sociale Calabresi. Fiaccole e palloncini bianchi sono stati distribuiti ai tanti cittadini che hanno voluto partecipare.

Qui è stato poi proiettato un video che racconta la vita e le passioni di Daniele, la sua attività e i suoi traguardi. 

La manifestazione è stata organizzata dal Coordinamento delle associazioni setine, con la partecipazione di amici e parenti dell'alpinista. Un abbraccio ideale alla famiglia e un saluto all'alpinista che resterà per sempre legato alla sua terra di origine. 

Nella stessa mattinata di ieri si è svolta la cerimonia di intitolazione a Daniele Nardi della palestra dell'Istituto superiore Pacifici e De Magistris.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento