Il sindaco Di Giorgi chiede di anticipare il consiglio comunale sulla sfiducia

"Necessario consentire al Comune di intervenire ai lavori del Tavolo Tecnico attraverso il legale rappresentante che, con piedi poteri, possa assumere e garantire l'adempimento degli impegni"

Il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi invia una lettera ai consiglieri comunali in cui chiede di anticipare la seduta del consiglio comunale per la decisione sulla sfiducia alla data del 27 maggio per stabilire quale figura dovrà prendere parte ai lavori del Tavolo Tecnico sui rifiuti, se lui, con pieni poteri conferiti dalla legge o un commissario che verrà nominato.

I capigruppo avevano fissato la data del 4 giugno.

“Nell’interesse primario delle rilevanti questioni che investono tale problematica ritengo necessario richiedere l’anticipazione dei lavori del Consiglio, in modo da consentire al Comune di Latina di intervenire ai lavori del Tavolo tecnico attraverso il legale rappresentante che, con piedi poteri, possa assumere e garantire l’impegno degli adempimenti”, si legge nella lettera inviata.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Perdono il posto di lavoro: licenziate dopo 20 anni per "mancato superamento del periodo di prova"

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

Torna su
LatinaToday è in caricamento