Sfruttamento del lavoro nelle campagne: arrestato un altro imprenditore agricolo

L'operazione è stata condotta dalla polizia nell'ambito di una serie di controlli avviati sul territorio

Un altro arresto nell'ambito dei controlli della polizia contro lo sfruttamento del lavoro nei campi e il caporalato. In manette è finito un imprenditore agricolo che sfruttava manodopera in condizioni degradanti e in stato di bisogno. Addirittura, da quanto accertato dalla polizia, i braccianti venivano minacciati con le armi.  Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Fondi hanno arrestato un cittadino di origini indiane di 34 anni che sfruttava alcuni suoi connazionali.

L'operazione di oggi, che ha interessato un'azienda agricola di Terracina, arriva nell'ambito di una serie di controlli avviati sul territorio. Nel corso dell'attività sono state sequestate anche due pistole. 

Tutti i dettagli dell'operazione della polizia   


 

       

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento