Brucia cumuli di plastica e metallo: sorpreso dai carabinieri e arrestato

A Maenza è finito ai domiciliari un uomo del posto di 62 anni

E' stato sorpreso a bruciare comuli di rifiuti ed è stato arrestato. E' accaduto a Maenza, dove un cittadino del luogo di 62 anni è finito ai domiciliari dopo essere sorpreso dai carabinieri. L'uomo stava smaltendo illecitamente diverse quantità di scarti di lavorazione in plastica e metallo mediante termodistruzione.

Espletate le formalità di rito, il 62enne è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • Banda dei furti seriali, in udienza la difesa contesta l'associazione a delinquere

Torna su
LatinaToday è in caricamento