Tentarono la rapina in banca a Sperlonga, condannati a due anni e mezzo

I due ragazzi erano entrati armati di taglierino ma poi erano dovuti scappare senza prendere il denaro

Sono stati condannati a due anni e sei mesi di reclusione i due ragazzi che nel novembre dello scorso anno avevano tentato una rapina al Monte dei Paschi di Siena di Sperlonga non riuscendo a portare a termine il colpo per l’arrivo delle forze dell’ordine.

Francesco Marano e Castrese Napolano, entrambi 19enni, sono comparsi questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale Giuseppe Cario per rispondere di tentata rapina e lesioni.

I due, con il volto coperto, erano entrati nella sede dell’istituto bancario e avevano minacciato i clienti e i dipendenti con un taglierino costringendoli a sdraiarsi a terra ma prima di riuscire a prendere il denaro dalla cassaforte erano dovuti scappare per l’arrivo dei carabinieri. In realtà erano stati arrestati il giorno successivo.

Nell’udienza di questa mattina la difesa ha chiesto il patteggiamento della pena, richiesta accolta dal gup che li ha condannati a due anni e mezzo ciascuno con la sospensione condizionale.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Meteo Latina, allerta per il forte vento a Pasquetta. Prevista anche pioggia

  • Cronaca

    Furto nella notte nel negozio Orizzonte: ladri in fuga all’arrivo dei carabinieri

  • Cronaca

    Trovato il corpo senza vita di un giovane: tragico rinvenimento la mattina di Pasqua

  • Cronaca

    Rifiuta di lasciare il centro di accoglienza e aggredisce i poliziotti: arrestato

I più letti della settimana

  • Mancati riposi obbligatori, multa salata per un autotrasportatore: 11mila euro

  • Autobus fermato dalla polizia a Caserta, salta la gita a Ninfa e Sermoneta

  • Muore all'improvviso mentre taglia l'erba: forse uno shock anafilattico

  • Il 70° Stormo nel reparto Pediatria del Goretti, in regalo uova ai piccoli pazienti

  • Aprilia, sposato due volte: 53enne processato per bigamia

  • Omicidio del boss Marino a Terracina, due case affittate in nero dai killer

Torna su
LatinaToday è in caricamento