Ossessionava il suo medico a Roma, in manette stalker pontino

Dopo 10 anni è tornato e ha cominciato a tempestare la donna di sms e telefonate minacciose. L'epilogo sotto casa dei genitori aggrediti per conoscere il nuovo indirizzo della vittima

L’accusa per lui è di stalking per aver perseguitato un medico conosciuto qualche anno fa in una comunità di recupero. L’episodio è avvenuto a Roma ma a finire in manette è un uomo originario della provincia di Latina.

Dopo circa 10 dal loro incontro, avvenuto nella comunità dove il giovane tossicodipendente aveva cominciato un percorso di recupero, il 31enne è tornato a farsi vivo con la donna attraverso una serie di telefonate insistenti ed sms anche minacciosi al suo cellulare di servizio.

Lui si faceva sempre più morboso e per paura lei ha immediatamente denunciato l’accaduto. Ma non è srevito a niente. L'uomo si è fatto sempre più insistente fino ad arrivare a pedinare i genitori del medico. E qualche sera fa lo stalker è tornato a colpire.

Si è recato proprio sotto casa dei familiari della donna e, minacciandoli e con fare aggressivo, ha cercato di farsi rivelare il nuovo indirizzo della figlia, che proprio per non cadere nelle suo grinfie aveva più volte cambiato il proprio domicilio. Ma immediatamente i due signori hanno allertato gli agenti del Commissariato Esposizione che si sono precipitati sul posto mentre il padre della ragazza era sceso giù per cercare di prendere tempo.

Al loro arrivo nel quaertiere Laurentina, le forze dell’ordine hanno trovato i due uomini intenti a parlare e, dal momento che il 31enne non è riuscito a giustificare la sua presenza lì, è stato arrestato per stalking.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

Torna su
LatinaToday è in caricamento