Stalking: bomba carta vicino casa dell’ex, divieto di avvicinamento per un 30enne

Il provvedimento del giudice scattato al termine delle indagini della polizia di Gaeta avviate in seguito alle denunce della giovane che aveva subito anche percosse, minacce e ingiurie

Arriva da Gaeta l'ultimo caso di stalking che ha reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine dopo la denuncia da parte di una giovane donna. Nel pomeriggio di ieri la polizia ha dato esecuzione all’ordinanza del Gip del Tribunale di Cassino che ha disposto nei confronti di un 30enne la misura cautelare del divieto di avvicinamento e di comunicazione nei confronti di una ragazza con la quale aveva anche avuto una relazione sentimentale.  

Il provvedimento è scattato in seguito alle indagini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Gaeta, coordinate dall’Autorità Giudiziaria di Cassino avviate dopo la denuncia presentata dalla vittima per i continui atti persecutori da parte dell’uomo.

Nel corso delle indagini sono stati quindi acquisiti gli “importanti elementi di prova” che hanno consentito al Pubblico Ministero di chiedere al Gip una idonea ed urgente misura cautelare. “Già precedentemente infatti, ovvero nel corso dell’anno 2017 - spiegano dalla Questura di Latina -, la donna ha raccontato di aver subito percosse, minacce, ingiurie e lesioni personali in diverse occasioni”, fino ad un episodio in particolare, l’esplosione nei pressi dell’abitazione, verosimilmente di una bomba carta, quando la donna ha deciso di presentare la denuncia.

La giovane vittima ha poi spiegato che questi comportamenti l’avrebbero sottoposta ad uno stato di timore ed ansie per la propria incolumità tanto da farla decidere a lasciare la propria abitazione e chiedere ospitalità ad un conoscente. 

“Al fine di scongiurare ogni contatto tra l’uomo e la vittima ed a seguito delle risultanze investigative” spiegano ancora dalla Questura, l’Autorità Giudiziaria ha ritenuto di dovere emettere il provvedimento cautelare. Allo stato attuale, qualora costui violasse l’ordinanza, verrà arrestato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento