Da fidanzato a stalker: minaccia, pedina e perseguita l’ex di 16 anni

La 16enne scappa di casa per difendere la sua storia con il 20enne; ma dopo la fuga terminata con il ricovero in ospedale lascia il giovane che inizia a perseguitarla. Lui ora deve rispondere di stalking e lesioni. I fatti a Terracina

Scappa di casa per difendere la sua storia d’amore con un 20enne, ma quando la fuga termina con il ricovero d'urgenza in ospedale decide di lasciarlo; a quel punto lui inizia a perseguitarla rendendo la sua vita un incubo.

E’ la drammatica storia di stalking che ha visto protagonista una giovanissima di soli 16 anni di Terracina.

Tutto ha inizio quando la 16enne comincia a frequentare il ragazzo più grande di lei; i contrasti con la famiglia che nota i suoi strani comportamenti a quel punto aumentano tanto da spingerla a scappare di casa facendo perdere le sue tracce. Allarmati gli uomini del commissariato di Terracina danno subito il via alle ricerche della minorenne la cui fuga sembra un chiarissimo segnale della sua ferma volontà di continuare a frequentare il fidanzato contro la volontà dei genitori.

L’allontanamento dura però solo pochi giorni: poco dopo la 16enne è stata ricoverata d’urgenza in ospedale e sottoposta ad un intervento chirurgico a causa delle lesioni fisiche che, a suo dire, si era procurata accidentalmente.

Da quel momento la storia tra i due fidanzati comincia a vacillare fino alla decisione della giovane di lasciale il ragazzo. Ma l’incubo per lei non è ancora terminato: l’ex fidanzato diventa stalker inviando a minacciarla, pedinandola e vientandole di avere una vita sociale all’infuori di lui, arrivando addirittura a picchiare un suo amico acceccato dalla morbosa gelosia.

Il ventenne dovrà ora rispondere all’Autorità Giudiziaria competente per i reati di stalking e lesioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento