Stragi del sabato sera, controlli a Gaeta: denunciati 5 giovani alla guida ubriachi

L'attività dei carabinieri nella notte tera sabato 11 e domenica 12 febbraio: controllati 20 veicoli ed identificate 30 persone. Eseguiti anche accertamenti alcolici sugli automobilisti

Controlli a Gaeta per prevenire e contrastare il dilagante fenomeno delle delle “stragi del sabato sera”. L’attività dei carabinieri nella notte tra sabato 11 e domenica 12 febbraio. 

Nello specifico sono stati denunciati 5 giovani di età compresa tra i 21 ed i 34 anni sorpresi alla guida in stato di ebbrezza alcolica. Sanzionato amministrativamente un 24enne sempre per guida in stato di ebbrezza ma con tasso alcolemico al di sotto della soglia perseguita penalmente. 

In totale sono stati controllati 20 veicoli e identificate 30 persone: 6 sono state le sanzioni amministrative per violazione al codice della strada e 20 le persone controllate con precursore per accertamento alcolemico. 

Infine controllate anche 10 persone sottoposte agli arresti domiciliari. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Operazione Dusty Trade, i personaggi coinvolti nel sistema di corruzione

  • Politica

    Elezioni 2018, Bersani al Moderno: “Lavoro, sanità e scuola per ridurre le disuguaglianze"

  • Cronaca

    Rapina in Piazza Dante, professionista minacciata e derubata

  • Cronaca

    Erosione, dalla Regione un protocollo d'intesa per il litorale tra Latina e Sabaudia

I più letti della settimana

  • Aprilia baciata dalla fortuna: vinti 2 milioni di euro con un gratta e vinci

  • Soldi e cocaina in cambio di favori: 13 arresti della Finanza

  • Atti osceni in pubblico, straniero inseguito e picchiato da un gruppo di ragazzi

  • Superenalotto, 20 febbraio 2018: un’altra estrazione con jackpot da record

  • Incidente sul lavoro, gli cade addosso il motore di un'auto: ferito titolare di un'officina

  • Aggressione al maneggio, dopo un mese di agonia muore Armando Martufi

Torna su
LatinaToday è in caricamento