Il Comune in tutela degli immigrati, in arrivo il mediatore culturale

Presto presso gli uffici dell'anagrafe sarà attivato il servizio che garantisce un anello di contatto e di comunicazione tra gli stranieri residenti a Latina e l'amministrazione

Assessorato ai Servizi demografici sempre più attivo nel Comune di Latina. Solo qualche giorno fa il consiglio comunale aveva approvato l’informatizzazione dell’anagrafe, e ora presso gli uffici anagrafici è pronta ad arrivare una nuova figura, quella del mediatore culturale.

Si tratta di un operatore professionale volto a favorire la comunicazione tra immigrati e istituzioni pubbliche in grado  d’intervenire in situazioni in cui ci sia bisogno di un collegamento tra servizi pubblici e utenti stranieri.

Il fine del mediatore è quello di rimuovere gli ostacoli culturali, per favorire lo scambio e la comunicazione tra culture diverse. È una figura professionale sta prendendo piede all’interno della società  operando nelle strutture sanitarie o nelle carceri, dove molti immigrati soggiornano nell’impossibilità di regolarizzare la loro posizione.

“E’ un grande traguardo anche questo – dichiara l’assessore Di Cocco – che permetterà anzitutto di snellire il lavoro dei dipendenti comunali, che avranno al loro fianco un figura che li aiuterà ad interfacciarsi nel migliore dei modi, con il cittadino straniero. Il servizio sarà attivo il martedì ed giovedì pomeriggio ed è un valore aggiunto per il raggiungimento della qualità dei servizi al cittadino”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

  • Spaccio a piazza Moro, Girondino condannato a tre anni e mezzo di carcere

  • Tabacco riscaldato e sigarette elettroniche riducono dell'80% i livelli di monossido di carbonio: lo studio italiano

Torna su
LatinaToday è in caricamento