Lotta all'Aids: un successo la campagna della Asl ma a Latina è boom di diagnosi tardive

Nel corso degli eventi di prevenzione sono aumentati del 600% i test normalmente effettuati dalla Asl in una settimana. Lanciata la campagna: "Io l'ho fatto, tu?"

Foto offerte da Eugenio Lendaro.

Tanti ragazzi, studenti e adulti hanno partecipato alla Hiv testing week e all'Aperitest di sabato scorso. Moltissimi i test effettuati, che hanno aumentato del 600% quello che si fa di solito in una settimana. Durante la settimana di eventi e test gratuiti, esperti infettivologi e virologi hanno lanciato pillole di prevenzione, ma ci sono stati anche momenti di musica e arte. Università, Asl, ospedale, Comune e associazioni hanno collaborato per un unico obiettivo.

foto rep Mal. Infettive-3

"Oggi conoscere il proprio stato hiv - spiega Miriam Lichtner, direttore della Uoc Malattie Infettive dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina - significa proteggere la propria vita e quella delle persone a cui si vuole bene. Infatti, le attuali terapie antivirali non solo sono in grado di bloccare il decorso della malattia evitando la fase più grave e mortale, ma sono in grado di rendere la persona non contagiosa, evitando le nuove infezioni. Quindi, fare il test rappresenta una valida forma di prevenzione della malattia conclamata e  della diffusione dell’infezione alla popolazione”. 

“Nel corso della manifestazione – prosegue la professoressa Lichtner - sono stati presentati i dati nazionali e locali che vedono una quota di 3.443 nuovi casi di hiv nel 2017, con 690 nuovi casi di Aids. Il Lazio è la regione a più alta incidenza (7.5/100.000). La trasmissione avviene nell’85% dei casi per via sessuale. A Latina il numero annuale non accenna a ridursi con un dato allarmante che riguarda l’alta percentuale di diagnosi tardive, già in fase avanzata di malattia (57% delle nuove diagnosi). L’età più colpita è quella dei giovani adulti, anche se infezioni hanno colpito anche soggetti over 60".

Dai dati emerge dunque una scarsa efficacia della prevenzione e una bassissima percezione del rischio. Affinchè la Giornata Mondiale non resti un evento episodico, a Latina viene lanciata la campagna “Io l’ho fatto, tu?”. Nella giornata di oggi anche il direttore generale Giorgio Casati ha effettuato il test presso l’ambulatorio di Malattie Infettive dell’Ospedale SM Goretti,

La Asl ricorda inoltre che è possibile effettuare il test tutto l'anno gratuitamente e in modo anonimo senza impegnativa e prenotazione, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pestaggio in strada: vittima un 36enne di Latina. Caccia agli aggressori

  • Cronaca

    Trasporto pubblico, il Consiglio di Stato boccia definitivamente il ricorso di Schiaffini

  • Cronaca

    Polizia in zona pub, rifiuta il drug test e chiama il suo avvocato: lui arriva ubriaco

  • Cronaca

    Sabaudia, maltrattava moglie e figli: condannato a due anni e tre mesi

I più letti della settimana

  • Cisterna, insulti dai genitori. Il capitano 17enne interrompe la partita: “Fateci giocare in pace”

  • Polizia in zona pub, rifiuta il drug test e chiama il suo avvocato: lui arriva ubriaco

  • Operazione San Valentino, banda dei furti in villa in manette: i nomi degli arrestati

  • Parco dei Monti Aurunci, straordinario avvistamento di un gatto selvatico

  • Carni invase dalla muffa nella cella frigorifera: caseificio aziendale chiuso dai Nas

  • Latina, sgominata la banda dei furti in villa: dieci arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento