Week end di lavoro per i carabinieri, controlli e denunce a Formia e Gaeta

Militari dell'arma in azione nel sud pontino: denunce per uso personale di droga e guida in stato di ebrezza

Week end di intenso lavoro per i carabinieri del sud pontino. I militari della compagnia di Formia hanno effettuato una serie di controlli a tappeto sul litorale di Gaeta nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto delle violazioni in materia di occupazione illecita delle spiagge. I militari della tenenza e della motovedetta d’altura hanno denunciato  un 56enne del luogo per guida senza patente, possesso di sostanza stupefacente per uso personale, detenzione abusiva di armi da fuoco e taglio, omessa denuncia di detenzione armi. L’uomo, oltre a guidare senza patente che gli era stata ritirata,  è stato trovato in possesso di un fucile non funzionante sprovvisto di matricola, due sciabole militari, una baionetta, una spada, un bilancino e una piccola quantità di hashish.

Numerosi anche i controlli effettuati ieri e oggi a Formia dai militari dell’Arma che hanno portato ad una serie di denunce per reati diversi: un 38enne di Pontecorvo è stato denunciato perché guidava dopo avere bevuto e assunto cocaina; un 33enne di Minturno invece era in giro nonostante sottoposto alla misura della sorveglianza speciale. Un 38enne di Formia a bordo di uno scooter ha urtato e danneggiato un’auto in sosta poi è fuggito abbandonando il mezzo in strada. Numerose inoltre le persone segnalate perché trovate in possesso di sostanze stupefacenti: sette in tutto quelle segnalate alla Prefettura per uso personale.

E ancora i militari hanno controllato 68 vetture, sottoposto a sequestro due veicoli, effettuato una serie di perquisizioni personali e domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento