Coltello alla gola per avere una bevanda, fermato un uomo ad Aprilia

L'uomo è stato denunciato per tentata estorsione. Altri 8 deferimenti da parte dei carabinieri, uno dei quali per una donna per atti persecutori nei confronti dell'ex coniuge

Ha minacciato con un taglierino il gestore di una pizzeria per avere una bevanda. Certo, un modo stravagante, nonché violento, di fare una prenotazione che è costata ad una persona di Aprilia una denuncia in stato di libertà.

Lo spiacevole episodio si è verificato nella giornata di ieri e ha reso necessario l’intervento dei militari del locale comando Norm per fermare l’uomo che è stato deferito per tentata estorsioni.

Nello stesso contesto operativo sono state denunciate all’autorità giudiziaria un operaio già noto alle forze dell’ordine del luogo, per essere stato sorpreso alla guida in evidente stato di ebbrezza alcolica e con una patente di guida revocata, e un cittadino di nazionalità indiana, senza fissa dimora, per essere entrato nel territorio nazionale illegalmente.

Durante un’altra operazione, invece, è stata una donna ad essere denunciata all’autorità giudiziaria per il reato di stalking. La signora, è accusata di aver messo in essere atti persecutori nei confronti dell’ex marito. L’interruzione della loro separazione non deve proprio esserle andata giù. È questo il motivo che avrebbe spinto la donna a reiterate molestie e minacce nei confronti, non solo dell’ex coniuge, ma anche dei familiari di quest’ultimo. Immediato il suo deferimento.

E sempre nella giornata di oggi a Campoverde per i reati di ricettazione in concorso, cinque cittadini romeni, tutti domiciliati ad Aprilia, sono stati denunciati poichè trovati in possesso, a conclusione di perquisizioni domiciliari, di due computer portatili, completi di batteria, alcuni accessori informatici, nonché due orologi crono e due profumi griffati, compendio di furto.
La refurtiva, del valore di circa 2mila euro, è stata restituita all’avente diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

Torna su
LatinaToday è in caricamento