Ciampino, 28enne di Aprilia minaccia di buttarsi dal ponte

Litiga con la moglie e minaccia di gettarsi; il giovane residente nel comune pontino dopo essere stato salvato è stato denunciato

( fonte comune.ciampino.roma.it)

Momenti di paura sono stati vissuti nella mattinata di ieri a Ciampino: un cittadino di nazionalità romena di 28 anni residente ad Aprilia, mentre litigava con la moglie ha minacciato di gettarsi dal ponte della ferrovia di via Principessa Pignatelli.

Fortunatamente grazie all’intervento di una vera e propria task force è stata scongiurata la tragedia e l’uomo denunciato per i reati di interruzione di pubblico servizio e procurato allarme.

L’episodio si è verificato intorno alle 12; l’uomo era intento a scavalcare la recinzione, alta circa 2 metri, mentre litigava a voce alta con la moglie 22enne, anch'essa rumena, colpevole - a dire del marito - di averlo ripetutamente tradito.

L’allarme è stato lanciato da diversi passanti che alla vista dell'uomo hanno chiamato il 113, facendo scattare immediatamente un dispositivo di sicurezza integrato che ha visto interrompere tutte le linee ferroviarie da e per Ciampino (Roma-Frascati, Roma-Velletri, Roma-Albano e Roma-Cassino) e allertare il Commissariato di P.S. di Marino, la Polfer di Ciampino, la Polizia Locale, i Vigili del Fuoco di Marino ed il 118.

Le prime due pattuglie della polizia locale giunte sul posto hanno immediatamente provveduto a mettere in sicurezza l'area e hanno iniziato l'attività di prevenzione al fine di scongiurare il gesto estremo, considerata sia l'altezza del ponte (circa 8 metri) sia la vicinanza con i cavi dell'alta tensione sovrastanti i binari e distanti meno di 2 metri dalla recinzione.

In poco tempo gli agenti sono riusciti ad allontanare l'uomo e condurlo presso il vicino Comando, dove è stato prima visitato dal personale del 118 e poi - accertate le sue buone condizioni di salute e mentali - trattenuto per procedere alla identificazione e denuncia a piede libero per i reati di interruzione di pubblico servizio e procurato allarme. L'uomo ha infatti affermato, una volta al Comando, che non si sarebbe mai buttato veramente, ma che era solo un gesto dimostrativo e di rabbia nei confronti della moglie, presente all'accaduto.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento