Terracina, nuovo blitz della Guardia Costiera: maxi sequestro di ombrelloni e lettini

L'operazione Mare Sicuro scattata sul lungomare Circe. Circa 28mila metri quadri di spiaggia restituiti alla pubblica fruizione

Prosegue a ritmo serrato l'attività di vigilanza del personale della Guardia costiera e della polizia locale su tutto il litorale di Terracina. Nella notte appena trascorsa, un nuovo blitz sul lungomare Circe, dove sono state rimosse centinaia di attrezzature balneari, ombrelloni, lettini e sdraio lasciati sulla spiaggia libera per occuparla illegittimamente e riservarsi un posto per la giornata successiva.

Le attrezzature sono state sequestrate e trasferite in un deposito comunale, mentre oltre 28.000 metri quadrati di spiaggia sono stati restituiti all’uso libero e pubblico della collettività.

L’intervento, che fa seguito ad altri dello stesso tipo realizzati nei giorni scorsi, fa parte dell'operazione “Mare Sicuro 2019”, un servizio che ha, tra i suoi scopi, anche quello di garantire il corretto svolgimento delle attività balneari e tutelare coloro che voglio godersi le spiagge e le acque del litorale sud pontino in sicurezza. "Ecco perché, già dallo scorso anno - chiarisce la Guardia Costiera - l’operazione Mare Sicuro si è focalizzata sempre di più sul corretto utilizzo degli arenili, ponendo in essere una serie di mirate ed accurate attività di contrasto a tutte le occupazioni illecite e abusive del demanio marittimo, anche in collaborazione con le forze di polizia  del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento