Toro in fuga nelle campagne tra Latina e Sabaudia: è stato individuato e abbattuto

Nel pomeriggio di oggi la nota del Comune di Latina che metteva in allerta i cittadini. L'animale che si era allontanato da un'azienda di macellazione, è stato individuato e abbattuto

(foto d'archivio)

“E’  segnalata la fuga di un toro di montagna da una azienda di lavorazione e commercio carni posta al confine tra il Comune di Sabaudia e il Comune di Latina”. La nota, con cui viene messa in allerta la cittadinanza, diffusa dall’Amministrazione del capoluogo nel pomeriggio di oggi, martedì 1 maggio.   

“L’animale non è abituato alla presenza umana e pertanto se avvicinato potrebbe risultare pericoloso” prosegue ancora la nota. 

L’invito a chi lo dovesse avvistare è di darne immediata comunicazione alle Forze dell’Ordine o ai Vigili del Fuoco, già allertati dai competenti uffici dell’Asl, e soprattutto a non tentare di avvicinarlo. 

La zona maggiormente interessata è quella delle campagne di Borgo Grappa e Rio Martino.

Aggiornamenti

 Da quanto si apprende il toro in fuga è stato individuato e abbattuto. "E' stato ritrovato nelle campagne di via Portosello il toro fuggito al confine tra Sabaudia e Latina - scrive il sindaco di Sabaudia Giada Gervasi sulla sua pagina Facebook aggiornando i cittadini sulle ricerche dell'animale -. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri Forestali, i Vigili del Fuoco e i veterinari dell'Asl. L'animale, secondo le procedure, é stato abbattuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

Torna su
LatinaToday è in caricamento