Touch Down, Del Prete chiede di patteggiare. Per gli altri indagati processo il 24 maggio

L'imprenditore di Cisterna ha chiesto di patteggiare a tre anni e due mesi di reclusione e comparirà in tribunale il 10 maggio

Ha chiesto di patteggiare la pena a tre anni e due mesi di reclusione uno degli arrestati nell'ambito dell'operazione Tocuh Down, che lo scorso dicembre aveva portato a 17 arresti tra politici, funzionari e imprenditori del Comune di Cisterna per un giro di tangenti per ottenere appalti pubblici. L'imprenditore Raffaele Del Prete, destinatario di una misura cautelare in carcere, ha chiesto il patteggiamento e ottenuto il parere favorevole del pubblico ministero Valerio De Luca. Comparirà quindi in udienza, davanti al giuice Laura Matilde Campoli, il prossimo 10 maggio.

Il primo a chiedere il patteggiamento era stato l'ex consigliere comunale Giovanni Giarola, accusato di corruzione e turbata libertà degli incanti, che è stato condannat a tre anni e due mesi.Ha chiesto invece di essere giudicato con rito abbreviato, che consente lo sconto di un terzo della pena, l'imprenditore Guglielmo Sbandi, mentre è stata respinta la richiesta di patteggiamento di Rinaldo Donnini. Per lui e per tutti gli altri indagati dell'inchiesta il pm hachiesto il giudizio immediato cautelare e il processo si aprirà il prossimo 24 maggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

  • Coronavirus Latina: nessun caso in provincia, 9 nel Lazio. Attenzione puntata sui voli internazionali

  • Operazione antidroga dei carabinieri nel sud pontino: 22 in manette. I nomi degli arrestati

  • Coronavirus: due nuovi casi e un decesso in provincia. Vietato abbassare la guardia

Torna su
LatinaToday è in caricamento