Trasferimento fraudolento di valori, affidamento ai servizi sociali per una donna di 46 anni

Il provvedimento a carico di una 46enne di Santi Cosma e Damiano emesso dal tribunale di sorveglianza di Napoli

Ricettazione e trasferimento frudolento di valori. Sono le accuse contestate a una donna di 46 anni di Santi Cosma e Damiano, alla quale i carabinieri hanno notificato un'ordinanza della misura di sicurezza dell'affidamento in prova ai servizi sociali. 

La misura avrà durata di due anni, sei mesi e 19 giorni. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di sorveglianza di Napoli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Chiede la mascherina al datore di lavoro: licenziato, picchiato e poi gettato in un canale

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, tre nuovi casi in provincia: tutti relativi al cluster di Priverno

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento