Anziano truffato con un finto pacco per il nipote: bloccati due napoletani

Contattano un 79enne e si fanno consegnare 1.500 euro per un componente di un pc. I carabinieri li fermano e, dall'analisi del navigatore, scoprono che stavano per recarsi da un altro anziano per truffarlo

Un piano ben studiato nei minimi dettagli quello di due uomini della provincia di Napoli che hanno agito ai danni di un 79enne di Scauri. Nella mattinata di ieri i due truffatori hanno prima contattato telefonicamente l’anziano per la finta consegna di un componente di un computer per conto del nipote, poi, attorno alle 10,30, si sono recati presso la sua abitazione riuscendo a farsi consegnare la somma di 1.500 euro.

Per fortuna la vittima si è subito accorta della manovra e ha composto il 112. I carabinieri della stazione di Scauri sono riusciti a rintracciare l’auto che viaggiava in direzione Formia.

Dalla perquisizione è spuntata la somma sottratta all’anziano, il quale, senza alcuna esitazione, ha riconosciuto i due truffatori nelle foto mostrategli dai carabinieri. Dalle immediate indagini, dall’analisi del navigatore satellitare in uso ai malviventi, è emerso che gli stessi, prima di essere bloccati, si stavano recando presso l’abitazione di un 87enne, dopo aver adottato lo stesso “modus operandi”.

I due, C. F., 41enne e P. L., 40enne, sono stati temporaneamente ristretti nelle camere di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

  • Si tuffa in mare per sfuggire ai carabinieri, nascondeva cocaina ed eroina. Arrestata

  • Aggressione ai paparazzi a Ponza, Belen e Stefano De Martino accusati di rapina

  • Cisterna, caseificio chiuso dal Nas continua a produrre mozzarelle: denunciato il titolare

  • Si allontana di notte dopo una lite, anziana trovata dalla polizia tra le sterpaglie

Torna su
LatinaToday è in caricamento