Scauri di Minturno: si fanno pagare l’affitto di case inesistenti, denunciate tre persone

Ancora truffe sulle case estive: i tre si sono fatti accreditare i soldi delle caparre su carte postepay. Le indagini dei carabinieri portano a galla l'ennesimo raggiro

Ancora una truffa online sulle case estive. Un copione che si ripete ancora una volta quello messo in atto da truffatori che si fingono proprietari di case che in realtà sono inesistenti.

L’ennesimo raggiro è stato scoperto dai carabinieri di Scauri di Minturno che sono riusciti a smascherare tre campani denunciati con l’accusa di truffa. Tramite inserzioni online, avevano affittato abitazioni estive inesistenti ai danni di altri tre campani.

Una volta giunti a Scauri per le vacanze le vittime si sono rese conto del raggiro e sono andate alla locale stazione per denunciare tutto, permettendo l’avvio degli accertamenti.

I militari sono riusciti a rintracciare i responsabili che si erano fatti accreditare su carte postepay la somma di 560 euro a titolo di caparra.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • In auto con 30 chili di droga: corriere fermato a Terracina e arrestato

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, famiglia salva per miracolo

Torna su
LatinaToday è in caricamento