Tumore alla tiroide, 300 screening gratuiti effettuati in un giorno a Sabaudia

Successo per l’iniziativa per la prevenzione del tumore alla tiroide organizzato da Cittadini al Lavoro a Sabaudia domenica scorsa, 27 novembre: sottoposte a visita medica specialistica ben 300 persone dai 18 anni in su

E’ stato un successo la nuova giornata per la prevenzione del tumore alla tiroide organizzato da Cittadini al Lavoro a Sabaudia domenica scorsa, 27 novembre. 

Presso il Centro Fisiomed sono state sottoposte ad opportuna visita medica specialistica ben 300 persone. A coordinare il tutto il professor Roberto Cianni, direttore del servizio di Radiologia dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, affiancato dalla collega radiologa dottoressa Iorio, dal dottor Cesareo, responsabile dell’unità operativa semplice di endocrinologia del Goretti, e dal dottor D’Ettorre, responsabile del centro di radiologia della clinica Villa Azzurra di Terracina. 

In quattro diverse postazioni, i medici hanno effettuato appunto circa 300 ecografie su pazienti dai 18 anni in su: attraverso un esame è infatti possibile avere un quadro della struttura della tiroide e individuare delle eventuali situazioni che necessitino di un’indagine di secondo e terzo livello. 

“La tiroide è una ghiandola molto importante, sede frequente di patologie, molto spesso benigne – spiega il professor Cianni –. Solo in alcuni casi si possono individuare delle lesioni che meritano un’attenzione maggiore. Quindi da questo esame di screening, attraverso la visita ecografica e la visita clinica dell’endocrinologo, riusciamo poi a indirizzare quei pazienti che necessitano di ulteriori indagini per poter diagnosticare delle patologie anche di tipo neoplastico, come i carcinomi. L’incidenza è relativamente bassa, ma il monitoraggio è necessario in quanto una diagnosi precoce permette una guarigione completa anche da patologie apparentemente più aggressive”.

“Queste iniziative - conclude - sono fondamentali per due motivi, innanzitutto per fare delle diagnosi precoci e mettere in atto una terapia medica ed eventualmente chirurgica. In secondo luogo questo riduce in modo significativo i costi sanitari, poiché nel caso di una malattia in uno stadio già molto avanzato i costi per il sistema sanitario sono maggiori”. 

La giornata di domenica è stata il secondo appuntamento del nuovo calendario di screening promossi da Cittadini al Lavoro. Nel mese di ottobre sono stati, invece, sottoposti a visita medica per la prevenzione dell’aneurisma dell’aorta circa 400 soggetti dai 50 anni in su. 

“Vogliamo ringraziare il professor Cianni e tutta la sua equipe per l’opportunità di domenica scorsa, ma in generale tutte le realtà mediche del territorio che hanno appoggiato il nostro progetto e ci sostengono energicamente – commenta Daniela Iozzino, responsabile del progetto “Sabaudia + Salute” –. L’impegno per la tutela della salute è sin dall’inizio la cifra stilistica del nostro progetto associativo. Riteniamo sia importante sostenere la popolazione con iniziative ad hoc che possano garantire loro salute e benessere e, nei casi in cui necessario, un sostegno per un pronto intervento atto debellare la patologia in essere. Nei prossimi due mesi proseguiremo con altri appuntamenti volti alla prevenzione dell’osteoporosi (donne in menopausa e uomini di oltre 60 anni) e del tumore della pelle (per persone maggiori di 12 anni)”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formia, Lidl apre un supermercato a Santa Croce: 14 nuovi posti di lavoro

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Lavori di riparazione sulla condotta: sei comuni senza acqua mercoledì 12 febbraio

  • Truffe, ecco come raggiravano gli anziani: la telefonata tra una vittima e l'indagato

  • Un caso sospetto di Coronavirus a Formia: un uomo rientrato da Shangai trasferito allo Spallanzani

  • Vincenzo Rosato perde la vita in un incidente a Pomezia, cordoglio per la morte del medico

Torna su
LatinaToday è in caricamento