Rapina e violenza, arrestato a Reggio Emilia un uomo di Latina

Pesano su di lui due condanne emesse dal Gip e dal tribunale della città romagnola. L'imbianchino, che per i due reati dovrà scontare 6 anni di carcere, si dichiara innocente

È finito in manette a Reggio Emilia un imbianchino originario di Latina ma residente nella cittadina romagnola, D. M., già condannato ad oltre 6 anni di reclusione per rapina e tentata violenza sessuale. I carabinieri di Reggio Emilia lo hanno arrestato in esecuzione di un provvedimento dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura. Sono infatti diventate esecutive due sentenze di condanna, una del  Gip, sempre del capoluogo emiliano, e l’altra del tribunale. La prima  lo condanna a 2 anni e 6 mesi per il reato di rapina aggravata, l’altra a 4 anni è per tentativo di violenza sessuale. Fino ad ora l’uomo si è sempre dichiarato innocente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, i contagi tornano a crescere: 7 nuovi casi da nord a sud della provincia

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento