Usura e racket, il sostegno dello Stato alle vittime: un convegno a Latina

L'incontro si è tenuto ieri, 4 giugno, al Liceo scientifico Grassi di Latina alla presenza del prefetto di Latina e del commissario straordinario Domenico Cuttaia

Un convegno sull'usura e il racket si è tenuto ieri mattina al liceo scientifico Grassi di Latina. Obiettivo: illustrare agli studenti l'impegno dello Stato per sostenere anche finanziariamente le vittime del racket. Presenti all'incontro il commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket Domenico Cuttaia e il prefetto di Latina Maria Rosa Trio

Dopo il saluto del sindaco Damiano Coletta e gli interventi del procuratore della Repubblica e del prefetto, il commissario straordinario ha illustrato i contenuti del vademecum in cui sono esplicitate tutte le procedure per accedere al fondo di solidarietà in favore delle vittime del fenomeno.

La presenza dei vertici delle forze dell'ordine, di parlamentari e consiglieri regionali, del presidente della provincia e di sindaci del territorio nonchè dei rappresentanti di categoria e delle organizzazioni sindacali e dell'associazionismo antiracket e antiusura, ha particolarmente qualificato l'evento, dando modo ai giovani di rendersi conto della forte coesione istituzionale a supporto delle attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni criminosi dell'usura e delle estorsioni.

Anche a Latina si è potuto prendere atto dell'attenzione riservata dalla magistratura inquirente alle esigenze di potenziamento dell'azione a sostegno delle vittime che può contribuire a supportare e a rafforzare la stessa attività investigativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento