Vento forte in provincia, ancora criticità. Scuole chiuse anche a Formia e Roccagorga

Lezioni sospese a Fondi, mentre gli studenti sono entrati regolarmente a Lenola e Roccasecca dei Volsci, uno dei centri, quest'ultimo, più colpito dall’ondata del maltempo

Roccasecca dei Volsci (foto postata su Facebook dal sindaco Barbara Petroni‎)

Mentre prosegue la conta dei danni, cercano di tornare alla normalità i centri della provincia pontina maggiormente colpiti dall’ondata di maltempo di sabato 23 febbraio

I maggiori problemi si sono registrati in alcune zone del sud pontino e nelle zone di montagna con notevoli disagi per la popolazione e per collegamenti su strada, per la caduta di alberi, oltre che ferroviari e marittimi. Diversi i centri che, a causa dei danni per il forte vento, sono rimasti senza corrente con i tecnici dell’Enel a lavoro anche nella giornata di ieri. A Minturno, ad esempio, sono previsti per questa mattina interventi per un “danneggiamento importante della linea elettrica che va completamente rifatta per centinaia di metri” ha fatto sapere il sindaco Gerardo Stefanelli, con l’energia che nella serata di ieri non era ancora stata ripristinata nella zona di via Rinchiusa, via Pacelli, via ponte Garigliano. 

Ancora una volta, poi, è stata l’agricoltura ha subire le conseguenze peggiori con danni soprattutto nelle serre nel sud della provincia, tra Fondi e Sperlonga oltre che a Terracina e Monte San Biagio. 

Scuole chiuse anche a Formia e Roccagorga

Per la giornata di oggi, lunedì 25 febbraio, scuole chiuse a Formia, come disposto dal sindaco Paola Villa che ieri ha emanato un’ordinanza. Già sabato era stata chiusa l’elementare di Penitro, dopo che il forte vento aveva infranto i vetri del plesso. Le scuole resteranno chiuse oggi, con le attività didattiche che riprenderanno regolarmente nella giornata di domani; una decisione, quella del primo cittadino, in virtù della necessita di “eseguire verifiche e controlli atti ad accertare la sicurezza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado”, si legge nell’ordinanza. 

Scuole chiuse oggi anche a Fondi (qui la notizia) e a Roccagorga. A Roccagorga il sindaco Carla Amici con un’apposita ordinanza ha disposto la chiusura di tutte le sucole di ogni ordine e grado al fine di “permettere la verifica su tutti i locali scolastici" per eliminare "eventuali situazioni di percolo venutasi a creare in seguito alle avverse ed eccezionali condizioni atmosferiche, nonché per la verifica del pieno ed efficiente funzionamento di tutti gli impianti tecnologici”

Scuole aperte invece a Lenola, come deciso dal sindaco Fernando Magnafico dopo una serie di sopralluoghi che sono stati eseguiti nelle zona maggiormente colpite dal maltempo. 

L’emergenza a Roccasecca dei Volsci

Nessuna sospensione delle lezioni neanche a Roccasecca dei Volsci, uno dei centri maggiormente colpiti dalla forza del vento che ha provocato ingenti danni. “In seguito al sopralluogo presso l’edificio scolastico di Via Roma comunico che domani 25 febbraio le lezioni si terranno regolarmente” ha fatto sapere ieri il sindaco Barbara Petroni da sabato in prima linea per fronteggiare quella che è stata una vera situazione di emergenza nel piccolo paese ausono. I disagi maggiori sono stati legati al problema della mancanza di corrente elettrica, anche per tutta la giornata di ieri. E' stato chiuso intanto il cimitero per manutenzione fino a martedì 26 febbraio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

Torna su
LatinaToday è in caricamento