Il vescovo Crociata in visita al carcere di Latina: la messa per i detenuti

La visita per la ricorrenza di San Giuseppe Cafasso, patrono dei detenuti. Il dono al vescovo Crociata da parte delle recluse della sezione femminile

Mattinata speciale ieri presso il carcere di Latina che ha ricevuto la visita del vescovo Mariano Crociata in occasione della ricorrenza di San Giuseppe Cafasso, patrono dei detenuti. Ad accoglierlo, la direttrice del carcere, Nadia Fontana, con il personale della Polizia penitenziaria e gli educatori. 

Successivamente, monsignor Crociata ha presieduto la Santa Messa, in cui ha concelebrato don Nicola Cupaiolo, cappellano della struttura, partecipata dai detenuti e dal personale. Nel corso dell'omelia, prendendo spunto da san Giovanni Battista (la cui festa è domani), il Vescovo ha invitato i presenti “a risvegliare la coscienza di essere destinatari di una chiamata originaria, di una scelta dall'eternità e di una missione nella vita; così la vita stessa non è un bene di cui servirsi a piacimento, ma un dono da far fruttare a servizio degli altri”. 

Al termine della celebrazione, monsignor Crociata ha avuto l'opportunità di visitare gli altri detenuti. Le recluse della sezione femminile, incontrate in gruppo, hanno regalato al Vescovo un piatto di ceramica da loro realizzato e offerto alcuni dolci sempre da loro preparati per l'occasione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento