Violenza sessuale e stalking a sette colleghe, processo per un ex dipendente di un supermercato

I fatti avvenuti a Latina nel 2016. L'uomo è stato rinviato a giudizio dal giudice Pierpaolo Bortone

E' accusato di violenza sessuale ai danni di sette colleghe di lavoro. Un uomo di 53 anni, V.P., ex dipendente di un supermercato di Latina, è stato rinviato a giudizio ieri dal giudice Pierpaolo Bortone. In aula ieri l'accusa, rappresentata dal pm Gregorio Capasso, ha ricostruito i fatti, avvenuti, nel 2016, a partire da diverse denunce presentate dalle vittime che descrivevano il comportamento dell'uomo. In Procura erano stato quindi aperto un fascicolo per il reato di violenza sessuale e anche per stalking.

Secondo la ricostruzione, l'uomo avrebbe più volte molestato alcune colleghe del supermercato, le avrebbe palpeggiate pronunciando frasi a sfondo sessuale, abbracciate e baciate contro la loro volontà. Una situazione che aveva creato nelle vittime uno stato di ansia e la paura di rimanere sole con lui nell'ambiente di lavoro. L'uomo era difeso dagli avvocati Luigi Di Mambro e Cristiano Montemagno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Investimento mortale sui binari, sospesa la circolazione dei treni sulla Roma-Napoli

  • Latina: concorso pubblico per l’assunzione di tre figure a tempo indeterminato in Comune

Torna su
LatinaToday è in caricamento