Borgo Hermada, accusato di violenza sessuale: 76enne si toglie la vita

Amaro epilogo sulla vicenda del pensionato di Terracina che nei giorni scorsi era stato arrestato per aver abusato di una ragazza disabile. Dopo l'evasione dai domiciliari, il suicidio

Via Lungo Sisto, dove è stato ritrovato il corpo del 76enne

Si chiude con un epilogo tragico la vicenda del 76enne di Terracina prima arrestato con la grave accusa di violenza sessuale, ristretto ai domiciliari e poi evaso dalla sua abitazione. Stamattina il suo corpo è stata ritrovato senza vita dai carabinieri in una stradina che segna il confine tra Borgo Hermada e Borgo Vodice.

Si sarebbe sparato con la stessa pistola che aveva portato con se dopo che si era allontanato da casa. Ieri per tutto il giorno e durante tutta la notte le ricerche da parte delle forze dell'ordine erano continuate senza sosta battendo tutte le zone di Terracina.

E alla fine l’amara scoperta. Il corpo privo di vita del 76enne è stato ritrovato in via Lungo Sisto

Il pensionato era stato arrestato giovedì e ristretto ai domiciliari con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazza disabile di 30 anni che dopo aver subito gli abusi aveva deciso di denunciarlo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento