Virus West Nile, primi casi sui cavalli in provincia. Controlli sulle donazioni di sangue

Attivate tutte le precauzioni; disposto l’introduzione del test Nat sulle donazioni di sangue

Primi casi del virus West Nile, conosciuto anche come il virus della “zanzara del Nilo” nella provincia di Latina. Sono stati riscontrati su alcuni cavalli nella zona di Cisterna, mentre al momento non risultano contagi a persone.   

“Il virus West Nile si allarga alla provincia di Latina” scrive in una nota il Centro Nazionale Sangue. “A seguito del riscontro della positività  per West Nile Virus (WNV) in un equide nel comune di Cisterna di Latina, confermato dall’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Abruzzo e del Molise ‘G. Caporale’ (Izsam), la Struttura regionale di coordinamento per le attività trasfusionali della Regione Lazio, ha disposto l’introduzione del test Nat per West Nile sulle donazioni di sangue ed emocomponenti raccolte in provincia di Latina. Si richiama, pertanto - prosegue il Centro nazionale sangue -, l’applicazione per i donatori che abbiano soggiornato anche solo per una notte nella provincia di Latina di quanto disposto in merito al decreto ministeriale 2 Novembre 2015 ‘Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti”. 

Secondo quanto riporta questa mattina l’edizione locale de “Il Messaggero” il virus è stato rilevato su tre cavalli. La Asl pontina, con la Rm/6, i Comuni interessati, il Ministero della salute e l’Istituto superiore di sanità, si legge, hanno avviato le procedure previste in casi del genere: la disinfestazione per eliminare le zanzare, la cura degli animali colpiti e la massima attenzione su eventuali trasmissioni all’uomo. Per questo le donazioni di sangue saranno sottoposte al test NAT.

L'intervento della Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Guida Michelin 2020: c'è l’Acqua Pazza di Ponza tra i ristoranti “stellati” del Paese

  • Spaccio a piazza Moro, Girondino condannato a tre anni e mezzo di carcere

  • Tabacco riscaldato e sigarette elettroniche riducono dell'80% i livelli di monossido di carbonio: lo studio italiano

  • Incendio ed esplosione in un capannone a Sabotino: intervengono i vigili del fuoco

Torna su
LatinaToday è in caricamento