Visite guidate a Palazzo Caetani a Cisterna: promossi gli studenti “Apprendisti Ciceroni”

Domenica l'ultima visita con i 21 studenti del Ramadù volontari del FAI a cui sono stati consegna degli attestati. Presentato anche il nuovo progetto nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro: il sito "Cisterna ed il suo territorio"

Si è conclusa con successo la prima esperienza di visite guidate a Palazzo Caetani con gli Apprendisti Ciceroni FAI dell’Istituto Ramadù.

Nella mattinata di ieri, domenica 18 giugno, dopo cinque intensi week end iniziati lo scorso aprile, c’è stata l’ultima visita accompagnata dagli studenti delle classi 3 e 4 ACL del Campus dei Licei nell’ambito del progetto triennale di alternanza scuola-lavoro. 

Al termine, ad attenderli nella corte interna del palazzo, il sindaco Eleonora Della Penna, il presidente del FAI delegazione Gaeta-Latina Rita Carollo, la professoressa Francesca Santinelli in rappresentanza del dirigente Anna Totaro dell’Istituto Ramadù, i rappresentanti locali del FAI Antonello Merolla e Biagio Pierazzi.

“C’è una sola parola che sintetizza tutto quanto avvenuto: grazie – ha esordito il primo cittadino rivolgendosi ai 21 Apprendisti Ciceroni -. Avete messo tanto impegno, gioia, passione e competenza facendo conoscere alcune delle nostre bellezze del territorio, amandole e facendole amare a chi le ha scoperte. Un grazie anche all’impeccabile organizzazione curata dal FAI attraverso Carollo, Iadicicco, Merolla, Pirazzi, Salvatori, Perinelli e al delegato alla Cultura Pier Luigi Di Cori. E’ un progetto importante anche perché ha avviato una proficua collaborazione tra il Comune e l’Istituto Ramadù sul fronte turistico che sicuramente avrà un seguito”.

“E’ stata un’esperienza davvero proficua – hanno detto i rappresentanti del FAI Carollo e Merolla – che ha portato a Palazzo Caetani oltre mille visitatori dalle province di Latina, Roma e non solo, e che ha promosso la passione per l’arte e le bellezze del territorio tra i giovani di Cisterna”.

“Gli studenti hanno vissuto sia l’attività di preparazione che di contatto con i visitatori – ha detto la professoressa Santinelli – con grande interesse ed entusiasmo. Tra i tanti, un ulteriore aspetto di questo progetto è quello di aver accresciuto il senso di identità dei ragazzi con il proprio paese che d’ora in poi, ne sono certa, rispetteranno e faranno rispettare ancora di più”.

Con l’occasione è stato presentato un secondo pregevole progetto curato da un altro gruppo di studenti del Ramadù sempre nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro.

Si tratta del sito internet “Cisterna ed il suo territorio”, inserito nel progetto nazionale gestito da CoopCulture, con testi, immagini, mappe e audioguide bilingue curati dagli studenti. Ad illustrare le varie fasi di lavoro e i contenuti del sito sono stati gli stessi studenti, mentre il sito è già on line all’indirizzo www.cisternacaetani.artplannerscuole.it e nei prossimi giorni raggiungibile anche dalla home page del sito web dell’istituto scolastico e del Comune di Cisterna di Latina.

Ha concluso la breve cerimonia di congedo la consegna degli attestati agli Apprendisti Ciceroni: Beatrice D’Ascenzi, Andrea De Carolis, Francesco Fralleoni, Chiara Gabrielli, Austin Dea Leonor, Gabriele Maferri, Maria Marfoli, Christabel S Siano, Bruno Vittucci (3ACL), Lavinia De Marinis, Federico Del Prete, Lorenzo Di Silvio, Alessio Fratoni, Irene Giammatteo, Sofia Montani, Sara Parpinel, Giorgia Pasqualotto, Francesca Petrella, Tiziano Torri, Andrea Vittucci, Gabriele Vittucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Meteo a Latina: peggiorano le previsioni, l’allerta da gialla passa ad arancione

  • Terracina allagata e il maltempo non dà tregua: domani scuole chiuse

Torna su
LatinaToday è in caricamento