“Una vita da social”, la campagna della polizia contro i rischi del web

L’iniziativa rivolta non solo ai ragazzi ma anche a genitori e studenti. Il Truck, un Tir allestito con un’aula didattica multimediale, sarà a Latina venerdì 4 giugno in piazza del Popolo

(fonte foto poliziadistato.it)

Farà tappa anche a Latina “Una vita da social”, la campagna itinerante di educazione alla legalità giunta alla sua seconda edizione e rivolta agli studenti delle scuole medie e superiori, a insegnanti e genitori in tutto il Paese.

Il progetto, ideato e curato dal Servizio di Polizia  Postale e delle Comunicazioni di Roma, ha lo scopo di sensibilizzare gli utilizzatori dei  social network sui rischi della rete.
Simbolo dell’iniziativa è il Truck, un Tir allestito con un’aula didattica multimediale che a Latina sosterà in questa Piazza del Popolo. Al suo interno personale specializzato della Polizia Postale e delle Comunicazioni, darà consigli e spiegherà i principali pericoli che si incontrano sulla rete per navigare in sicurezza.

Il percorso del Truck, che ha già raggiunto 55 città italiane, giovedì 4 giugno arriverà a Latina, dove personale della Sezione Polizia Postale di Latina incontrerà nella mattina gli studenti e gli insegnati della scuola media dell’Istituto Comprensivo “Vito Fabiano” di Borgo Sabotino e dell’Istituto Comprensivo “Giuseppe Giuliano” di Latina e nel pomeriggio l’incontro i genitori, i quali, non solo in quanto fruitori, ma anche come educatori, hanno il compito  di informarsi, non tanto per limitare i ragazzi, quanto per capire insieme a loro cosa comporta quel “click”, quel “touch”.

All’iniziativa, parteciperanno anche una Squadra del Reparto Cinofili, la Squadra Nautica, la Polizia Stradale e la Polizia Scientifica che eseguiranno alcune simulazioni.

Padrini della manifestazione i giovani cantautori di Latina, autori del brano “Stay a Latina”, che con la loro presenza testimonieranno la vicinanza ai promotori dell’iniziativa e al suo significato. Manuel Finotti, Blaze, Kaiser, King Om, Marvel Mex, Chries, saranno quindi in piazza al fianco dei poliziotti e incontreranno gli studenti, chissà, forse improvvisando anche qualche strofa della fortunata canzone che li ha resi famosi anche oltre provincia.

“Il mondo reale – afferma Nunzia Ciardi, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Lazio – è sempre più interconnesso con quello virtuale: siamo ormai cittadini del web. Questo nuovo “status” non sempre  è però vissuto con la giusta “consapevolezza” da parte dell’internauta il quale, a volte, si trova di fronte a “fenomeni” imprevedibili che non sa riconoscere e affrontare, Phishing, Hackering, Adescamento on line, Truffe, Furti di identità, Cyberbullismo, sono solo la punta di un iceberg. Portare alla luce tali “fenomeni”, suggerire quali atteggiamenti adottare, condividere le esperienze acquisite nell’affrontare i tranelli che spesso la Rete ci “offre”, è ciò che gli Operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno attuato con gli studenti, i docenti ed i genitori incontrati nell’ambito della campagna Una vita da social che vedrà nella tappa di Lido di Ostia, l’ultima di una serie lunghissima di incontri in moltissime province d’Italia

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

  • "Tavolata senza muri": Latina tra le 25 città italiane ad ospitare l'iniziativa

  • “Latina in Azzurro”: l’Aeronautica Militare è di scena in piazza del Popolo

I più letti della settimana

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Omicidio a Cisterna, donna di 35 anni uccisa in casa. Ha confessato il marito

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Omicidio a Cisterna, "Elisa era il sole". Oggi una veglia per ricordare la 35enne uccisa

  • Omicidio di Elisa Ciotti a Cisterna: arrestato il marito: "L'ho colpita con un martello"

  • Terracina, identificato il giovane trovato morto nel canale. Proseguono le indagini

Torna su
LatinaToday è in caricamento