Farmacia via Reni, Zuliani al Comune: "Non svendere la struttura"

La consigliera del Pd torna sul delicato tema della farmacia comunale: "La struttura è un presidio di salute e di nuova prevenzione; suggeriamo di aspettare un altro anno prima di vendere"

La farmacia comunale di via Reni a Latina

“La farmacia comunale di via Reni non deve essere venduta”. Questo il messaggio che ancora una volta viene lanciato dalla consigliera comunale del Pd Nicoletta Zuliani che torna di nuovo sul delicato tema della possibile messa in vendita dall’esercizio che fiancheggia l’ospedale Goretti di Latina.

“Slitta al 1° luglio la campagna sconti su prodotti prima infanzia nelle farmacie comunali: abbiamo ancora un mese per convincere il sindaco di Latina che le farmacia comunali non si svendono andando contro i cittadini ma si potenziano perché rappresentano un presidio di salute a sostegno delle fasce più deboli della popolazione”.

Il posticipo della campagna di sconti (iniziativa promossa dal ministro della Cooperazione e Integrazione con delega per la Famiglia, Andrea Riccardi, dal presidente dell'Anci, Graziano Delrio e l'associazione delle farmacie comunali) è stato dovuto a problemi tecnico amministrativi e alla definizione del paniere di prodotti che verranno messi in vendita a prezzi ridotti che saranno molti di più.

“Si tratta di servizi sociali a costo zero per il Comune – sottolinea la consigliera Zuliani – perché si ammortizzano con le entrate della farmacia che si autofinanzia per sostenere il servizio. Se da una parte per le farmacie il ridotto margine di guadagno può sembrare un sacrificio economico, dall’altra è anche un segno importante da parte del Comune di voler investire sul futuro delle nuove generazioni e quindi di puntare sullo sviluppo e sulla crescita della comunità”.

Una nuova visione delle farmacie comunali, dunque: non solo punti di assistenza, ma veri e propri presidi di salute e di nuova prevenzione. Una nuova governance dei servizi sociali, che agiscono in maniera integrata coinvolgendo le istituzioni sul territorio è quella che propone la consigliera Zuliani.

Proponiamo di aspettare un anno prima di decidere di vendere la farmacia comunale Santa Maria Goretti – conclude la consigliera Nicoletta Zuliani – perché dai dati in nostro possesso sembra che nel 2011 il bilancio di quella struttura faccia registrare un attivo di circa 30mila euro. Parliamo dunque di un servizio sociale a costo zero che non può e non deve essere svenduto ma rilanciato perché diventi un vero e proprio presidio di salute e prevenzione per i cittadini. Un motore propulsore, e ricordiamo autofinanziato, di nuove iniziative a favore di quella fetta di popolazione che altrimenti non saprebbe a chi rivolgersi per soddisfare una domanda di salute”.

Intanto continua la campagna Reazione Civica con la quale i cittadini di Latina possono chiedere al sindaco di non svendere la farmacia di Via Reni tramite una mail.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento