Balneari in assemblea, rinnovo di rappresentanti e futuro delle imprese

Elezioni per il gruppo dirigenziale del Sib-Fipe di Confcommercio provinciale: Mario Gangi confermato presidente. Avviata la mobilitazione in vista della manifestazione nazionale

Discutere del loro futuro e riorganizzare la loro rappresentanza all’interno della Sib-Fipe della Confcommercio provinciale.

Questo alla base dell’assemblea di tutti di operatori titolari di concessioni demaniali marittime, di stabilimenti balneari e noleggiatori provenienti da tutte le città costiere della provincia di Latina che si è tenuta nella giornata di ieri a Sperlonga.

Principale obiettivo era il rinnovo della cariche e l’elezione del presidente e del vice presidente. I numerosi presenti hanno condiviso la proposta di elezione del Direttivo Provinciale composta da 21 membri in rappresentanza delle imprese balneari di Latina, Sabaudia, S. Felice Circeo, Terracina, Fondi, Sperlonga, Gaeta e Minturno. Su proposta del vice presidente della Confcommercio provinciale di Latina sono stati eletti a presidente provinciale del Sib-Fipe Mario Gangi di Sabaudia, e vice presidente Davide Camerota di Minturno.

A dimostrazione della forza e della compattezza dell’assemblea il fatto che tutte le decisioni sono state prese all’unanimità, mentre particolare significato ha assunto la designazione dei rappresentati dei concessionari delle Isole Pontine di Ponza e Ventotene, a dimostrazione della attenzione che il Sib Provinciale vuole dedicare alle problematiche degli operatori isolani.

“Il presidente Gangi – che viene riconfermato nella carica dopo un primo quadriennio - nel prendere la parola ha voluto ringraziare i numerosi presenti per la fiducia accordata ed ha sottolineato come la grande partecipazione degli operatori ai lavori assembleari sia un grande segnale di unità che non deve essere disperso in questa difficile fase per il futuro delle aziende, alla luce della problematica legata alla scadenza della Direttiva “Servizi”, detta Bolkestein” si legge in una nota della Confcommercio.

In virtù di questo il presidente regionale del Sib, Fabrizio Fumagalli, ha invitato tutti i presenti a mobilitarsi per la manifestazione nazionale delle imprese balneari convocate a Roma per il 18 aprile, alla quale sono stati invitati a partecipare tutti i sindaci d’Italia. La riuscita della manifestazione può incoraggiare il Sib e la Confcommercio Nazionale nella difficile trattativa con il Governo e con l’Unione Europea dato che sono in gioco il futuro di migliaia di aziende ed il principale settore dell’economia turistica dell’Italia.

Grande soddisfazione per l’esito della assemblea è stato espresso dal presidente provinciale Vincenzo Zottola il quale ha tenuto a rimarcare come la  Confcommercio di Latina ha “fatto dello sviluppo dell’economia del mare uno dei fattori caratterizzanti, è vicina alla categoria nella difficile congiuntura ed impegnerà tutta la propria struttura organizzativa e rappresentanza dirigenziale affinché venga scongiurato il rischio che centinaia di imprese della Provincia di Latina possano cessare la loro attività da 31 dicembre del 2015 con enormi perdite per l’economia turistica e per l’intero indotto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento