GAL Terre Pontine, secondo convegno propedeutico per i bandi di aiuto

Grande successo per l'incontro di Sabaudia che ha messo in luce le peculiarità, le caratteristiche e le opportunità di sviluppo e le ricadute positive per l'economia pontina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

E' terminato con gran successo, il secondo dei quattro incontri territoriali organizzati dall'Associazione GAL Terre Pontine, l'unico gruppo d'azione locale presente nella Provincia di Latina. Il convegno propedeutico ai bandi di aiuto del PSL 2007-2013, che si è tenuto a Sabaudia presso l'Assessorato alle attività produttive e agricole, ha messo in luce quelle che sono le peculiarità, le caratteristiche e le opportunità di sviluppo e le ricadute positive per l'economia pontina.

Proprio in un momento così delicato, in cui la crisi economica sta toccando tutti i settori, bloccando le potenziali energie d'investimento il GAL Terre Pontine può invece dare quell'iniezione di fiducia che tanti si attendono e attraverso i finanziamenti che può distribuire si potrà configurare come un volano per il rilancio economico dei nostri territori. Queste e altre tematiche sono state discusse durante la mattinata.

E' stato il presidente dell'Associazione Felice Palumbo a coordinare il tutto, e a illustrare ai presenti il concetto della nuova ruralità e della multifunzionalità in agricoltura.

Di seguito, hanno preso la parola il sindaco di Sabaudia Maurizio Lucci che ha sottolineato come il GAL possa configurarsi come uno strumento per gettare le basi per il rilancio del settore agricolo e ricettivo del Comune di Sabaudia. L'intervento dell'Assessore alle attività agricole e produttive del Comune di Sabaudia, Francesco Sanna è stato teso a far capire al pubblico come questi bandi di aiuto possano valorizzare il territorio di Sabaudia.

Ha continuato nell'esposizione, il direttore tecnico del GAL Terre Pontine, la dott.ssa Dolores Maria Fernandez, che ha saputo spiegare in maniera egregia al pubblico di riferimento sia come accedere ai bandi di aiuto che le modalità di presentazione delle domande.

Le conclusioni sono state affidate al Vice Presidente del GAL, Sonia Berardo che ha ringraziato tutti i partecipanti in particolar modo l'amministrazione comunale presente all'evento.

Attraverso questo convegno si è voluto rimarcare l'opportunità offerte dalle misure del PSL per lo sviluppo rurale e per tutti coloro che vogliano fare investimenti nel settore del comparto agricolo forestale o ricettivo.

Pertanto, invitiamo tutti gli interessati a visitare il sito web dell'Associazione www.galterrepontine.it, o contattare gli uffici del GAL Terre Pontine che sono aperti dal Lunedi ad Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00.

PRESIDENTE DEL GAL TERRE PONTINE: FELICE PALUMBO - Dopo un sentito ringraziamento a tutti i partecipanti in particolar modo al Sindaco Lucci e all'Assessore Sanna, il Presidente del GAL si è soffermato sulla passata programmazione attraverso la quale il Comune di Sabaudia ha potuto beneficiare di circa € 400.000,00 per la realizzazione di opere pubbliche come le piste ciclabili, e di € 350.000,00 che sono stati destinati per la parte privata.

Palumbo poi si è voluto soffermare sul concetto della nuova ruralità descivendola come qualcosa che supera i confini della semplice attività economica e che si configura come un veicolo per trasmettere cultura e tradizioni, come uno strumento per valorizzare risorse vive e nuove del territorio e, non da ultimo, come custode dell'ambiente.

Per quello che concerne la nostra Provincia posso sicuramente affermare dice il Presidente che: "l'agricoltura pontina, con le sue eccellenze, riveste all'interno del tessuto economico provinciale un ruolo predominante e per questo motivo abbiamo bisogno di visibilità e supporto da parte di tutte le istituzioni". Per il raggiungimento di questo scopo, sarà fondamentale il ruolo che dovrà svolgere il GAL Terre Pontine, in qualità di soggetto attivo nella creazione della catena del valore. Pertanto, l'agenzia di sviluppo sarà chiamata a svolgere il ruolo di camera di compensazione tra: istituzioni e aziende locali, offerta turistica, popolazione stanziale e visitatori.

La sinergia che si è sviluppata tra il Comune di Sabaudia e il GAL Terre Pontine ha, dato vita ad una squadra che possa valorizzare al meglio l' imprenditoria locale e le risorse che si hanno a disposizione.

SINDACO DI SABAUDIA MAURIZIO LUCCI - "Posso sicuramente dirmi soddisfatto, poiché i progetti che stiamo portando avanti sono davvero validi, ed al valore aggiunto che apporteranno alla città di Sabaudia". Così è iniziato l'intervento del sindaco di Sabaudia che dopo i ringraziamenti e soprattutto i complimenti fatti al Presidente Palumbo per il lavoro che sta svolgendo e per il continuo impegno, si è rivolto al pubblico per sottolineare l'opportunità che potranno beneficiare i partecipanti ai bandi di aiuto.

"L'incentivazione di attività turistiche ed il sostegno alla creazione ed allo sviluppo di piccole imprese, che sono tra gli obiettivi del GAL Terre Pontine, possono rappresentare il volano per tutta l'economia della città.

Continua Lucci: "il nostro legame, come amministrazione comunale e GAL, deriva dal forte valore che attribuiamo alla ruralità ed è fondamentale a mio avviso, ripensare e guardare il territorio per quello che è, per quello che è stato e per quello che potrebbe essere. Penso che sia fondamentale ridare al territorio di Sabaudia la sua funzione in un ottica moderna: certo non pensiamo che lo sviluppo economico e sociale possa fondarsi solo su un ritorno alla coltivazione delle terre. Ma dobbiamo guardare oltre, come ad esempio alla multifunzionalità dell'agricoltura e a quelle serie di iniziative da mettere in campo che possono innescare processi di sviluppo rurale, recuperando e valorizzando il territorio nel suo significato più ampio".

ASSESSORE DEL COMUNE DI SABAUDIA ALLE ATTIVITA' AGRICOLE E PRODUTTIVE FRANCESCO SANNA  - "Un'incontro importantissimo nella crisi che sta affliggendo il nostro Paese, con inevitabili ricadute negative anche sui nostri territori. Questa iniziativa però, ha l'intento di fare sistema, tra attori pubblici e privati, col fine di raggiungere importanti traguardi e cercare di sconfiggere questa situazione. Devo dare atto - continua Sanna - del formidabile lavoro di sinergia che stiamo facendo con la dirigenza del GAL, siamo riusciti a portare nel nostro territorio un ingente quantità di fondi, parliamo di somme che superano i 5 milioni di euro di investimento pubblico, da destinare ai Comuni, alle aziende, in poche parole fondi da reinvestire sui territori aderenti al GAL Terre Pontine. Il mio, è un'impegno morale, col fine di allargare a tutti i Comuni della Provincia di Latina questa esperienza".

La relazione dell'Assessore Sanna si è spostata, su quelli che in parte, sono gli obbiettivi del GAL Terre Pontine ovvero il miglioramento della qualità dell'offerta delle strutture ricettive e della necessità di incrementare i servizi sia per i cittadini che per i turisti che visiteranno il Comune di Sabaudia. "Questo, come già anticipato precedentemente sarà una prerogativa del GAL, che grazie all'attuazione del PSL potrà fungere da catalizzatore per l'insieme degli operatori locali e per valorizzare - conclude Sanna - le risorse endogene dei territori rurali tramite l'attuazione di politiche mirate allo sviluppo.

 

 

Torna su
LatinaToday è in caricamento