Lotta al caporalato, Coldiretti: “ll protocollo della Regione un primo significativo tassello”

Il commento del presidente Granieri dopo la firma in Prefettura: “Al fine di ottimizzare i risultati utile coinvolgere nel protocollo anche la grande distribuzione”

(immagine di repertorio)

“Un primo significativo tassello nella lotta al caporalato”: con queste parole il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri, commenta la firma del protocollo di ieri in Prefettura a Latina con il presidente della regione Nicola Zingaretti.  

“Si tratta di un fenomeno complesso che va affrontato in maniera capillare e sotto molteplici aspetti, intervenendo sia sul piano della prevenzione sia su quello della repressione. E' necessario portare avanti una battaglia culturale, sensibilizzando e responsabilizzando tutti gli attori della filiera affinchè vengano corrette ataviche distorsioni che spesso portano le aziende agricole a non veder riconosciuto il giusto reddito. 

Garantire la dignità la qualità del lavoro significa anche salvaguardare le imprese che operano nella legalità e nella trasparenza. E' importante che questa prima fase sperimentale parta dalla provincia di Latina, territorio di eccellenza sotto il profilo agricolo e ricco di prodotti e aziende di elevata qualità”.

“Riteniamo però che, al fine di ottimizzare i risultati, sia utile coinvolgere nel protocollo anche la grande distribuzione” conclude Granieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento