Crisi alla Corden Pharma, scende in campo il Comune: riunione voluta dal sindaco

Ieri pomeriggio presso l’incontro con i vertici aziendali richiesto dal primo cittadino di Sermoneta per discutere della cassa integrazione per 500 lavoratori annunciata dall’azienda stessa. Chieste rassicurazioni anche sul destino e l'utilizzo del solvent recovery

Una riunione voluta dal sindaco di Sermoneta, Claudio Damiano, c’è stata ieri pomeriggio presso lo stabilimento della Corden Pharma per discutere insieme ai vertici aziendali dell’apertura della procedura di cassa integrazione guadagni fino ad aprile 2018 per 500 lavoratori annunciata dall’azienda stessa.  

È stato stabilito che sarà convocata, successivamente all’incontro con Federlazio, una nuova riunione insieme alla Commissione Attività produttive del Comune di Sermoneta, aperta ai capigruppo consiliari, nel quale Corden Pharma presenterà ufficialmente all’Amministrazione comunale il piano di cassa integrazione ordinaria e contemporaneamente le proposte sindacali.

“Questo incontro - commentano dal Comune del centro lepino - è stato chiesto per avere informazioni certe su quella che è la strategia aziendale di Corden Pharma per i prossimi anni; individuare quali possano essere le azioni da parte dell’Amministrazione comunale che sempre, fino ad oggi, si è dimostrata pronta a svolgere la propria funzione; quale è il destino e l’utilizzazione del solvent recovery, attività che ha visto questa Amministrazione decisamente impegnata anche nella fase di monitoraggio ambientale e per garantirne un uso compatibile con il territorio, nella consapevolezza che esso, come l’impianto di rigenerazione energetica, possa essere un valore aggiunto per l’economia aziendale.

Inoltre, cercheremo di sapere quali strumenti l’azienda sta mettendo in essere per tutelare i dipendenti dell’indotto, direttamente correlato alla attività aziendale della Corden Pharma, tra cui mensa, presidio medico, contratti di consulenze ecc”.

Un analogo incontro, nella stessa settimana, verrà programmato con le organizzazioni sindacali per valutare insieme le risultanze del piano a loro presentato, e le eventuali iniziative e il ruolo che può svolgere il Comune per favorire l’uscita dalla crisi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento