Lavoro, cassa integrazione in crescita. Male commercio e artigianato

L'analisi della Uil che diffonde i dati del rapporto sul bimestre gennaio-febbraio 2015 in riferimento alle ora autorizzate di cassa integrazione; rispetto al 2014 registrato un aumento del 13%; boom della straordinaria

Aumenta ancora la cassa integrazione nella provincia di Latina che dall’inizio del 2015 ha fatto registrare numeri preoccupanti soprattutto nei settori dell’artigianato e del commercio.

E’ in estrema sintesi quanto emerge dal consueto rapporto della Uil sull’andamento della cassa integrazione e sugli occupati in riferimento al territorio pontino e relativamente al primo bimestre 2015 (gennaio-febbraio).

I NUMERI - ”E’ un inizio d’anno ancora caratterizzato dall’incertezza che potrebbe in qualche misura riprodurre le difficoltà del 2014, – commenta Luigi Garullo, segretario generale Uil Latina – , è un rischio che dobbiamo assolutamente scongiurare, anche perché siamo ancora in un contesto di scarsa solidità”.

“Per quanto riguarda il bimestre gennaio-febbraio 2015 – aggiunge Garullo - i dati elaborati nel 1° rapporto Uil 2015 sull’utilizzo della cassa integrazione relativamente alla provincia di Latina, si evidenzia un aumento del +13,1% di ore complessivamente autorizzate rispetto allo stesso periodo del 2014, infatti le ore di cig autorizzate in questo primo bimestre 2015 sono state pari a ben 1.117.793 , contro le 988.393 dello stesso bimestre 2014”.

“Nello specifico – aggiunge ancora Garullo – aumenta soprattutto la Cig in deroga portandosi a 685.552 in questo primo bimestre 2015, facendo segnare un +82,3%”. 

I SETTORI - Per quanto riguarda i singoli comparti, spiega ancora il sindacalista, “mentre registriamo una sostanziale invarianza delle ore nel settore industriale, vediamo invece il peggioramento vistoso del settore artigianato che aveva fatto registrare 36.338 ore di cig nel primo trimestre 2014, contro le 60.249 del primo bimestre 2015 con un aumento di oltre il 65%, peggiora anche il dato del settore commercio che passa dalle 292.254 ore di cig del primo bimestre 2014 alle 393.281 ore di cig autorizzate nel primo bimestre 2015”.  

LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE - I lavoratori potenzialmente posti in cassa integrazione a zero ore nel primo bimestre 2015 sono stati oltre 6.500.

LE SPERANZE - “Certamente nonostante il permanere di un quadro di oggettiva difficoltà le aspettative per il 2015 potrebbero essere migliori dell’anno precedente - conclude il segretario della Uil -, sarà però assolutamente necessario che vengano rispettati gli impegni recentemente assunti dalla Regione Lazio e dal Ministro del Lavoro Poletti nei recenti incontri con Cgil, Cisl e Uil di Latina, per il rilancio industriale ed economico del territorio attraverso il finanziamento di progetti specifici e interventi pilota su Latina; occorre cioè – taglia corto Garullo - che la politica passi dalle parole ai fatti e agli atti concreti e conseguenti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

Torna su
LatinaToday è in caricamento