Cassa integrazione, boom a febbraio: a Latina aumentata del 117% in un mese

Sono i dati forniti dalla Uil; quella pontina tra le situazioni più gravi nel Lazio che è al primo posto tra le regioni con il maggiore aumento di ore in Italia nel primo bimestre del 2019

Boom di ore di cassa integrazione nella provincia pontina e nel Lazio in questo inizio del 2019. E’ quanto emerge da alcuni dati diffusi dalla Uil del Lazio in riferimento al mese di febbraio e al primo bimestre del 2019.  

Primi mesi dell’anno in cui nel Lazio è stato registrato un forte aumento delle ore autorizzate di cig cresciute del 240,3% rispetto a gennaio-febbraio 2018, passando nello specifico da circa 2,5 milioni a 8,3 milioni. Una crescita, spiegano dal sindacato, che pone il Lazio al primo posto tra le Regioni con il maggiore incremento in Italia. 

Una crescita che riguarda soprattutto la cig straordinaria, che segna un +432%, seguita dall'ordinaria con un aumento del 46,6%, mentre cala quella in deroga (-92,2%), non più erogata negli ultimi mesi. 

A preoccupare è soprattutto il dato romano che segna un +325% delle ore totali di cig, dovuto soprattutto all'impennata nel primo bimestre di quest'anno della cassa straordinaria (+725%). Non va meglio nella provincia dove l’incremento è del 237%. In questo caso è la cassa ordinaria a raggiungere numeri esponenziali (1.655). "Sintomi entrambi di una forte sofferenza del tessuto produttivo della nostra regione e più in generale del Paese - commenta il segretario generale della Uil del Lazio Alberto Civica - sono l'incremento della cassa ordinaria e ancor di più della straordinaria, segno di una mancata ripresa della nostra economia e di un sistema che, lungi dall'aver superato la crisi, sembra ripiombare nuovamente in un periodo buio con uno stallo della produzione e, ancora peggio, un arretramento sul fronte industriale e su quello degli investimenti".

È proprio l'industria infatti, con un +477%, ad assorbire il maggiore quantitativo di ammortizzatori sociali, seguita a distanza dall'edilizia, mentre si registra una flessione nell'artigianato. Attualmente, sono 25 mila i lavoratori in cassa integrazione nella nostra regione, ovvero 17 mila in più rispetto all'anno precedente. 

La situazione non migliora nel confronto mensile (febbraio su gennaio 2019), dove le ore totali di cig nel Lazio registrano un più 301%, con la Capitale che sfiora il più 680%. Grave la situazione a Latina che vede salire le ore autorizzate di ordinaria da poco più di 8 mila a 44 mila, segnando così un più 117% delle ore totali rispetto al mese precedente. "Ciò che preoccupa maggiormente- conclude Civica - è il considerevole aumento delle ore di cassa straordinaria oltre all'incertezza dell'erogazione di uno strumento che, se migliorato e adattato alle specifiche esigenze, potrebbe garantire la conservazione di un numero più alto di posti di lavoro ed evitare quindi l'uscita definitiva dal tessuto produttivo che, non dimentichiamo, ha subito una forte battuta d'arresto in questi ultimi mesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

Torna su
LatinaToday è in caricamento