Corden Pharma: licenziamenti ritirati, 188 posti di lavoro salvi. Ora la cassa integrazione

Soddisfatto l'assessore regionale Di Berardino. Lunedì prossimo nuovo incontro con i ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro

Ieri la manifestazione dei lavoratori sotto la Regione Lazio

Licenziamento ritirato per 188 lavoratori della Corden Pharma. E' questo il risultato raggiunto nella notte durante un vertice convocato in Regione sulla vertenza Corden Pharma. L'accordo è stato siglato dopo una lunga trattativa e firmato da azienda, sindacati e rappresentanti di base dei lavoratori. Con il ritiro dei licenziamenti è prevista l'attivazione, dal prossimo 1° febbraio, della cassa integrazione per tutti i 400 dipendenti dello stabilimento di Sermoneta.

"Un primo grande risultato è stato raggiunto: 188 posti di lavoro sono salvi - commenta Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio -. Il prossimo obiettivo è quello del rilancio dello stabilimento produttivo. Per questo, lunedì ci sarà un incontro con i Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro e delle Politiche Sociali per ragionare con tutte le parti sociali sugli strumenti da adottare per avviare una nuova fase, capace di offrire una nuova prospettiva aziendale e continuità occupazionale ai lavoratori”.

Sul traguardo conquistato ieri in Regione interviene anche il Comune di Sermoneta, per voce del sindaco Claudio Damiano, del delegato alle Attività Produttive Antonio Di Lenola e del presidente del Consiglio Antonio Scarsella: "Abbiamo seguito anche ieri sera, con il rispetto dovuto ad una vertenza che riguardava e riguarda il futuro di centinaia di famiglie, l’evolversi della crisi Corden Pharma. Quando dall’assessore al Lavoro Claudio Diberardino ci è stato comunicato che le parti stavano, assieme alla Regione, sottoscrivendo l’accordo che sospendeva la procedura di licenziamento, ci siamo sentiti sollevati".

"Tuttavia - aggiungono - siamo coscienti che l’accordo che sblocca una situazione che stava diventando pericolosa e proietta nel futuro la attività produttiva di via del Murillo, può sciogliere i nodi aperti dal 'concordato; l’accordo raggiunto è sicuramente il frutto di una mediazione che ha visto i lavoratori e le loro rappresentanze mettere in campo sacrifici ed assumersi responsabilità decisive. Sacrifici che non possono però essere delusi"

L'amministrazione comunale di Sermoneta chiede che la Regione Lazio, impegnata nella risoluzione della vertenza, si faccia carico di seguire la vicenda anche nel prossimo futuro, sia per quanto riguarda gli ammortizzatori sia per il futuro produttivo del sito, coinvolgendo i Ministeri interessati. "Il Comune di Sermoneta - si legge ancora in una nota dell'amministrazione - ritiene fondamentale che il tavolo di crisi e per lo sviluppo” aperto presso il Consorzio Industriale Roma Latina - votato dal Consiglio comunale all'unanimità il 27 dicembre - assuma le funzioni di un organismo stabile di collegamento tra il territorio e la Regione, al fine di seguire le crisi industriali in atto e, soprattutto, promuovere quelle iniziative di reindustrializzazione e riconversione, di sostegno all'area di crisi che possano andare oltre l’emergenza ed assicurare un futuro occupazionale, produttivo e ambientalmente compatibile alla nostra Provincia. Alla Corden come agli altri siti produttivi".

Il tweet del presidnete Zingaretti

Nella giornata è arrivato anche il commento del presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti. "Licenziamento ritirato per 188 lavoratori della Corden Pharma. Grazie all’impegno della Regione Lazio abbiamo scongiurato la perdita di altri posti di lavoro. Un'altra crisi aziendale risolta per il bene dei lavoratori e dello loro famiglie” ha cinguettato il governatore del Lazio su Twitter.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terracina, aggredisce madre e figlia davanti all'asilo: arrestato dalla polizia

  • Cronaca

    Latina piange l'avvocato Luciano Marinelli, protagonista del jazz e del basket pontino

  • Cronaca

    Sabaudia, conclusi i lavori: riapre il ponte che collega il centro al lungomare

  • Cronaca

    Identificato il giovane che ieri è annegato al Parco San Marco

I più letti della settimana

  • Dramma a Latina: precipita dal palazzo della Bnl, muore funzionario della banca

  • Tragedia al parco San Marco, giovane annega nel laghetto. I testimoni: “Si è lanciato in acqua”

  • Incidente a Prossedi: nello schianto muoiono Estella e Camilla Aversa, madre e figlia

  • Lavoratore licenziato, Corden Pharma condannata a reintegrarlo

  • Drammatico incidente a Prossedi, scontro tra due auto: muoiono madre e figlia

  • Spesa da “Acqua e Sapone” senza pagare, bloccate due ragazze con i complici

Torna su
LatinaToday è in caricamento