Crisi alla Corden Pharma: il Comune chiede l'intervento del Prefetto

Si è tenuta questa mattina a Sermoneta una riunione con lavoratori e sindacati. Chiesta l'apertura di un tavolo. L'amministrazione: "Non lasceremo soli i lavoratori"

La mancata corresponsione dello stipendio di ottobre ai 500 lavoratori e il reiterato diniego da parte della direzione aziendale Corden Pharma, ha portato i lavoratori a dichiarare il 26 ottobre scorso lo “stato di agitazione” e a richiedere al Prefetto la convocazione di un apposito tavolo di crisi con la presenza della direzione aziendale.

A fronte del precipitare della situazione, l'amministrazione comunale di Sermoneta ha convocato un incontro al quale sono stati invitati la Rsu e le categorie sindacali provinciali insieme alla direzione dell'azienda. L’incontro ha visto la partecipazione anche del sindaco Claudio Damiano, del delegato alle attività produttive Antonio Di Lenola, del presidente del Consiglio comunale e di tutti i capigruppo. Assente invece la direzione di Corden.

Durante la riunione è emersa da parte dei lavoratori "la necessità che, oltre alla garanzia dell'erogazione, seppure in trance, degli emolumenti nelle prossime settimane, come comunicato dalla stessa azienda, si arrivi finalmente ad un confronto nel quale si faccia chiarezza sia sulla situazione finanziaria che sul piano industriale". Proprio in questa direzione va la richiesta di intervento inoltrata al Prefetto. Sia i rappresentati della Rsu che i sindacati di categoria hanno infatti chiesto all'amministrazione comunale di sostenere presso la Prefettura la convocazione del tavolo di crisi.

Il Comune di Sermoneta, da parte sua, ha ribadito la volontà di stare al fianco dei lavoratori e delle loro famiglie per tutelare i livelli occupazionali. L'amministrazione si è poi impegnata a richiedere al Prefetto di Latina la convocazione delle parti per un confronto sia sulla emergenza finanziaria che sul piano industriale, a cui partecipi l'amministrator delegato di Corden. Il Comune ha dichiarato poi la propria disponibilità ad agire in tutte le sedi istituzionali preposte per tutelare i livelli occupazionali e per garantire le condizioni di compatibilità ambientale dello stabilimento con il territorio.

"Le rappresentanze dei lavoratori terranno costantemente aggiornato il Comune sull’evolversi della vicenda, al fin di poter adottare ogni atto o azione necessaria - concludono il sindaco Claudio Damiano e il delegato Antonio Di Lenola - perché l'amministrazione non lascerà soli i lavoratori e l'economia di questo territorio".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Qualità della vita: Latina guadagna 10 posizioni ma la maglia nera resta la Sanità

  • Cronaca

    Maxi ritardi per i treni tra Roma e Formia: inizio di settimana difficile per i pendolari

  • Incidenti stradali

    Alla guida dell'auto dopo aver assunto droga: esce di strada e si ribalta, denunciato

  • Cronaca

    Strade del centro e zona dei pub: controlli della polizia anche con il "drugread"

I più letti della settimana

  • Pontina, cinque giorni di controlli con il telelaser

  • Gomme invernali o catene a bordo: in vigore l’ordinanza, ecco le strade interessate

  • Meteo a Latina: arriva il freddo. Le previsioni per il week end del 17-18 novembre

  • Terracina dopo il tornado: un concorso di idee per ridisegnare viale della Vittoria

  • Rifiuti, Ecocar nel mirino: inchiesta chiusa. Tre indagati pontini

  • Operazione della squadra mobile, sgominata la banda: arresti per furti e spaccio

Torna su
LatinaToday è in caricamento