Corden Pharma, si riunisce il Tavolo: a dicembre una manifestazione per il lavoro

La riunione si è tenuta ieri a Sermoneta. Il 3 dicembre prossimo fissato un incontro tra lavoratori e azienda

Un'immagine della manifestazione dei lavoratori sotto la Prefettura

Si è riunito a Sermoneta il Tavolo sulla crisi della Corden Pharma, alla presenza dei rappresentanti sindacali e delle sigle provinciali di categoria, insieme ai sindaci e ai rappresentanti dei Comuni di Sermoneta, Sezze, Norma e Latina. 

Nel corso del vertice si è preso atto della conferma dell'incontro tra lavoratori e direzione aziendale fissato al 3 dicembre prossimo a Latina, nella sede dell'Associazione industriali: della nomina da parte del tribunale di due curatori che si occuperanno del concordato richiesto dall'azienda e della mancata presentazione, presso i Ministeri competenti, del piano industriale da parte della Corden. Ai dipendenti è stata inoltre ergoata soltanto una parte delle spettanze arretrate.

A fronte di questo, i rappresentanti del territorio e quelli dei lavoratori hanno accolto la proposta del sindaco di Sermoneta di organizzare una "manifestazione per il lavoro" che si terrà subito dopo il 3 dicembre davanti all'ingresso della Corden, alla quale saranno chiamati a partecipare lavoratori e cittadini, ma anche istituzioni locali, Regione, rappresentanti del Governo nazionale.

Nel corso del tavolo si è inoltre concordato di mantenere costantemente attivo il Tavolo e l'attenzione sulla vicenda; di insistere con la direzione aziendale e la proprietà di Corden affinché venga fatta chiarezza sul futuro dello stabilimento, dei suoi dipendenti e dell'indotto; di intervenire ancora al Mise e al Ministero del Lavoro e in Regione per attivare tutti i possibili provvedimenti relativi all'area di crisi, valutando il ricorso agli ammortizzatori sociali.

I sindaci hanno inoltre garantito un intervento presso il tribunale affinché sia attivata, nel più breve tempo possibile, la "omologa" del concordato, per poter garantire gli stipendi ai lavoratori.

I rappresentanti sindacali hanno inoltre confermato il picchetto permanente davanti alla sede della fabbrica. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento