Crisi, Rossi (Filca Cisl): “Per fronteggiarla opporsi alla criminalità”

Il nuovo segretario interviene sul momento dell'economia pontina: "Per opporsi alla criminalità ed alla malavita organizzata chiedo la massima fermezza contro le imprese colluse"

Per far fronte alla crisi economica che sta attanagliando anche la provincia pontina, bisogna tenere d’occhio anche la criminalità e la malavita organizzata. Questo il messaggio lanciato dal nuovo segretario generale della Filca Cisl  - Federazione Italiana Lavoratori Costruzioni e Affini - di Latina e provincia, Francesco Rossi.

Trentotto anni, nato a Latina, è entrato come operatore politico alla Filca Cisl di Latina, poi ha lavorato alla Filca Cisl di Roma e del Lazio dal 1996 al 1999, diventando successivamente responsabile della zona sud di Roma. A marzo 2012 è entrato a far parte del comitato di reggenza della Filca Cisl di Latina.

Nella sua prima dichiarazione da segretario generale Rossi ha ricordato il difficile momento economico che sta vivendo il territorio pontino; nello specifico, come riportato da AgenParl, per Rossi “molte sono le imprese definite gioielli della provincia che si stanno delocalizzando o che chiudono. Per fronteggiare la grave crisi occupazionale, aiuteremo i lavoratori tramite lo sportello Amico Lavoro, già avviato a Roma da un anno, a trovare quelle risposte e quel supporto necessario per la loro ricollocazione, tutelandoli non solo sui luoghi di lavoro, ma dentro al mercato del lavoro”.

“Per opporsi alla criminalità ed alla malavita organizzata chiedo la massima fermezza contro le imprese colluse e che le gare di appalto non vengano più aggiudicate secondo il criterio del massimo ribasso, sistema che favorisce le aziende irregolari che utilizzano i lavoratori senza garantirgli i versamenti contributivi, previdenziali e fiscali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

Torna su
LatinaToday è in caricamento