Europa, economia circolare e salvaguardia del pianeta: Cisl al lavoro a Ventotene

Il workshop dal 2 al 6 ottobre sull’isola. Cecere: “Dobbiamo contribuire tutti insieme alla costruzione di un modello sociale in grado di coniugare crescita sostenibile, occupazione e diritti”

Sviluppare in Europa un’economia circolare per salvare il pianeta”: è questo il titolo del workshop e seminari di studi organizzati dalla Cisl di Latina in programma a Ventotene dal 2 al 6 ottobre, ed al quale parteciperanno quadri sindacali, esperti e studenti provenienti da alcuni Licei di Latina e di Napoli.

Si tratta del terzo appuntamento programmato dal sindacato pontino sull’isola, dove nacque Il Manifesto di Ventotene scritto da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi nel 1941 durante il loro periodo di confino e considerato uno dei testi fondanti dell'Unione europea.

“Il tema di quest’anno, legato alla sostenibilità e all’economia circolare è quantomai attuale e costituisce una sfida importantissima, legata ad una nuova cultura ambientale del quale il sindacato, da sempre al centro della vita sociale del Paese, deve farsi parte attiva” spiegano dalla Cisl.

I lavori, che saranno aperti per la Cisl nazionale da Antonino Sorgi,, coordinatore attività internazionale della Confederazione, vedono tra i relatori Claudio Stanzani, presidente SindNova, Luciano Monti, docente di Politiche dell’Unione Europea alla LUISS Guido Carli di Roma, Marco Cilento, Senior advisor presso la Confederazione Europea dei Sindacati (ETUC). Erika Nemmo e Francesca Stanzani, esperte di processi di sviluppo partecipativo, avranno il compito di supportare e coordinare i focus tematici e le tavole rotonde previste dal programma. Agli incontri prenderanno parte Salvatore De Meo, componente del Comitato Europeo delle Regioni, Enrico Coppotelli, segretario Generale Cisl Lazio e Giuseppe D’Ercole del Dipartimento Ambiente della Cisl.

A coordinare i lavori sarà, come sempre, Roberto Cecere, segretario generale della Cisl di Latina che, nell’esprimere la soddisfazione per questo terzo appuntamento, sottolinea “l’importanza di queste giornate di studio che cadono in un momento quanto mai attuale come ha dimostrato lo  sciopero globale di qualche giorno fa, proclamato dal movimento Fridays For Future. Centinaia di migliaia di giovani che sono scesi in piazza per rivendicare una svolta decisiva di contrasto e di lotta ai cambiamenti climatici, ragazzi che stanno sconvolgendo le agende politiche dei governanti, richiamando tutti noi alla tragica attualità di un pianeta sull’orlo del collasso. E’ necessario che ognuno faccia la propria parte e noi come sindacato non ci tireremo certamente indietro. Saremo a Ventotene, anche con ragazzi provenienti dai licei di Napoli e Latina per riflettere insieme e, mi auguro, per far nascere iniziative partendo proprio dal ruolo che il sindacato ricopre a livello d’Europa per costruire un nuovo modello sociale in grado di coniugare sviluppo, crescita sostenibile, occupazione e diritti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formia, Lidl apre un supermercato a Santa Croce: 14 nuovi posti di lavoro

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Lavori di riparazione sulla condotta: sei comuni senza acqua mercoledì 12 febbraio

  • Truffe, ecco come raggiravano gli anziani: la telefonata tra una vittima e l'indagato

  • Un caso sospetto di Coronavirus a Formia: un uomo rientrato da Shangai trasferito allo Spallanzani

  • Vincenzo Rosato perde la vita in un incidente a Pomezia, cordoglio per la morte del medico

Torna su
LatinaToday è in caricamento