"Festa insieme", l'appuntamento della Cisl apre una sfida: la rappresentanza degli interinali

Sono stati oltre 300 i delegati che hanno preso parte a Festa Insieme, l’appuntamento organizzato dalla Cisl di Latina per i propri quadri dirigenti nell’ambito del Consiglio Generale 

Sono stati oltre 300 i delegati e le delegate che hanno preso parte a Festa Insieme, l’annuale appuntamento organizzato dalla Cisl di Latina per i propri quadri dirigenti nell’ambito del Consiglio Generale  che chiude questa parte dell’anno prima della pausa estiva. In concomitanza  con questo momento, anche il termine del 3 Corso confederale dedicato alla leadership orizzontale e diffusa, partito lo scorso dicembre ed al quale hanno preso parte venticinque  quadri appartenenti alle varie federazioni di categoria.

Un evento - hasottolineato Roberto Cecere segretario generale della Cisl pontina nell’aprire i lavori - che rappresenta una preziosa opportunità per rivitalizzare l’identità del nostro sindacato come Organizzazione capace di generare innovazione partendo dalla base, dalla Comunità Cisl, e mettendo la centro la persona”.

Il lavoro svolto dai corsisti in questi mesi, organizzato e diretto da Erica Rizziato e Erika Nemmo ricercatrici di Imo Cnr, è stato il motivo conduttore della giornata, durante la quale i corsisti hanno esposto i risultati dei loro lavori in team,  presentando tutta una serie di proposte operative molto interessanti. Una parte della mattinata è stata poi dedicata al tema dei lavoratori interinali con interventi di Paolo Di Gerio, segretario Felsa Cisl Lazio e di Claudia Diana segretaria Ust Cisl Latina, che hanno affrontato sotto vari aspetti quella che è stata definita una sfida trasversale a tutte le categoria: la rappresentanza dei lavoratori interinali”.  Un'attività che è contemporaneamente un progetto e una sfida: quella di aggregare e incontrare questi lavoratori nei luoghi di lavoro, offrendo loro identità sindacale e professionale, tutele sindacali e servizi di qualità.

"E’ stata una bella giornata di festa - ha concluso Cecere - dedicata a quanti sono impegnati in prima linea ogni giorno, nello spirito di puntare sempre più sulla cultura organizzativa. Investire sui nostri delegati, specialmente sui giovani, significa investire sulla nostra identità di sindacato perché è attraverso le loro azioni, il loro modo di rapportarsi ai lavoratori, la loro capacità di iniziativa, che le persone possono capire cosa differenzia la CISL da altre sigle sindacali. Formando i nostri delegati stiamo costruendo l’immagine che i lavoratori hanno di noi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Perdono il posto di lavoro: licenziate dopo 20 anni per "mancato superamento del periodo di prova"

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

Torna su
LatinaToday è in caricamento