Famiglie a rischio povertà, “Fondo di solidarietà” a Cisterna

Il Consiglio ha dato indicazioni per l'iniziativa. Assessore Filippi: "Ha la finalità di garantire un momento di effettivo supporto per favorire l'autonomia e l'uscita dalla condizione di povertà"

L'assessore alle Politiche Sociali al Comune di Cisterna Alberto Filippi

La crisi economica che sta attanagliando il nostro Paese in questi mesi non lascia scampo neanche al nostro territorio provinciale.

Aziende che chiudono, lavoratori in cassa integrazione o addirittura licenziati, intere famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese. È questo lo scenario a cui siamo costretti ad assistere.

Il Comune di Cisterna durante l’ultima seduta del Consiglio comunale ha dato indicazioni per l’istituzione di un “Fondo di solidarietà per le famiglie che hanno superato la soglia delle nuove povertà”.

“L’attuale crisi economica - spiega l’assessore alle Politiche Sociali, nonché vice sindaco, Alberto Filippi - fa sì che sempre maggiori fasce di persone e di nuclei familiari, si trovino in uno stato di sofferenza economica, che non consente di poter serenamente programmare la propria esistenza e di far fronte a quegli impegni economici atti a garantire al singolo ed al nucleo familiare il soddisfacimento dei più elementari bisogni”.

“La cosiddetta ‘era della globalizzazione’ nella quale viviamo – prosegue Filippi -, pur avendo riscontri positivi nella misura in cui apre le economie alla concorrenza internazionale, rendendo più dinamica la competitività, comporta al tempo stesso effetti negativi sul contesto economico, causando inevitabilmente danni ai settori meno competitivi, con conseguenti perdite consistenti di posti di lavoro dando vita a nuove forme di povertà. La crisi economica continua a produrre effetti rilevanti anche nel nostro territorio, determinando l’aumento delle richieste di contributi economici, indebitamento, impossibilità a far fronte alle spese per beni e servizi essenziali, aumento degli accessi ai servizi tradizionalmente dedicati alla povertà, aumento delle richieste di lavoro, aumento al ricorso agli ammortizzatori sociali”.

Alla luce di ciò, il Comune di Cisterna, con l’approvazione in Consiglio, avvia un percorso virtuoso di solidarietà in favore delle famiglie, giovani e anziani che hanno superato le soglie della nuova povertà in quanto coinvolti nella crisi economica, promuovendo l’istituzione di un “Fondo di solidarietà per le famiglie che hanno superato la soglia delle nuove povertà”.

“L’istituzione del Fondo di Solidarietà – continua l’Assessore - ha la finalità di garantire un momento di effettivo supporto e di integrazione del reddito, come accompagnamento a programmi di aiuto che prevedano la realizzazione di progettualità mirate atte a stimolare percorsi individualizzati virtuosi, volti a favorire l’autonomia e l’uscita dalla condizione di povertà. E’ questo il primo atto dell’ingresso del gruppo a cui appartengo, l’Udc, in seno alla maggioranza di governo in quanto riteniamo che nel settore Welfare si trovino le priorità assolute per i nostri concittadini. Sono invece meravigliato come l’opposizione su un tema così delicato ed urgente non abbia dismesso i panni della politica nascondendosi dietro un voto di astensione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente ad Aprilia, sono moglie e marito le due vittime travolte da un'auto in via La Cogna

  • Inseguimento e spari in strada: polizia esplode colpi contro l’auto dei rapinatori in fuga

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

Torna su
LatinaToday è in caricamento