Formia, alla Torre di Mola il quinto Atelier “Arte Bellezza e Cultura" del Lazio: l’inaugurazione

Il progetto integrato per la valorizzazione culturale promosso dalla Regione prende il nome di “Antichi Sentieri”. La presentazione ufficiale, presente il sindaco Villa

E’ stato presentato questa mattina a Formia il quinto Atelier “Arte Bellezza e Cultura” promosso dalla Regione Lazio e dedicato alle imprese culturali e alla formazione professionale, realizzato grazie ad un’azione co-finanziata con fondi europei POR FESR – FSE e fondi regionali. L’inaugurazione nella sede della Torre di Mola che ospiterà l’atelier denominato “Antichi Sentieri”. 

Il progetto integrato per la valorizzazione culturale è l’ultimo in ordine cronologico nel Lazio dopo Rieti, Civita di Bagnoregio, Cassino e Roma.

Alla cerimonia erano presenti il sindaco di Formia Paola Villa, Giovanna Pugliese (Progetti Speciali Regione Lazio), Enrico Forte, consigliere della Regione, Marco Ciarlantini (direzione regionale Formazione, Diritto allo studio Presentazione del progetto finanziato dal FSE Formia HI.STOR.I.A.), Paolo Luci (Ass.For.SEO), Manlio Martellucci (ETT) ed Enrico Serpieri, responsabile Coordinamento dei fondi comunitari FESR, FSE e FEASR. Ad introdurre i lavori Giovanna Pugliese che ha ringraziato il sindaco di Formia Paola Villa e il vicesindaco e assessore alla Cultura Carmina Trillino, che ha seguito da vicino i progetti scuola.

Il sindaco di Formia Paola Villa ha ricordato come il progetto sia stato fatto dall’amministrazione precedente. “Il primo dovere di un’amministrazione è andare a vedere cosa c’è di buono e deve essere portato avanti e salvaguardato. Su questo non abbiamo avuto nessun dubbio che fosse innanzitutto innovativa per la nostra città e rivolto ai giovani. Un progetto guidato dal Comune, ma che in realtà viene fatto dai giovani del nostro Golfo e grazie all’assessore alla Cultura Trillino, che ci ha tenuto sin dal primo momento e a Simone Pangia (che cura e gestisce la Biblioteca Comunale ‘Ten. Filippo Testa’), ho avuto modo di conoscerlo dettagliatamente dando subito la mia piena collaborazione”.

“La collocazione alla Torre di Mola non è casuale perché questo luogo è simbolo della città così come la Torre di Castellone, elementi rappresentativi del nostro territorio – ha proseguito il sindaco Villa - Sono contenta anche che questo progetto non rappresenta soltanto una volontà politica, ma anche una volontà amministrativa”.

L’assessore alla Cultura Carmina Trillino punta forte sul progetto Abc dal titolo “Formia Hi.Sto.R.I.A. High Storytelling per i Beni Culturali”, incentrato sulla tematica dello Storytelling per lo sviluppo di opportunità formative ed è destinato a disoccupati o inoccupati. E’ legato a modelli innovativi e strumenti tecnologici di comunicazione, fruizione e promozione del patrimonio artistico. “La strada della narrazione del territorio con la formazione dei giovani e il coinvolgimento della comunità. Arte, cultura e bellezza sono conoscenza e libertà", ha commentato la Trillino.

Alla presentazione è emerso l’enorme valore del progetto di Formia e i rappresentanti della Regione hanno evidenziato la validità di quest’azione e aver scelto Formia per quello che la città rappresenta sia a livello regionale che nazionale. Questo progetto produce anche formazione e porterà ad individuare una figura professionale molto importante di tecnico di educazione museale, figura basilare in città ad ampio respiro turistico come quelle che si affacciano sul Golfo della Riviera di Ulisse.

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Alla scoperta del lago di Fogliano con i carabinieri forestali: l'appuntamento il 25 agosto

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Terracina: cadavere di un uomo affiora nelle acque del canale

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Gaeta, turista beffato: i ladri gli fanno a pezzi l'auto parcheggiata sul litorale

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Priverno, si sente male mentre lavora nel cantiere: muore un operaio di 38 anni

  • Terracina, identificato l'uomo morto nel canale: è un bracciante agricolo di 41 anni

Torna su
LatinaToday è in caricamento