Ex Panapesca, trasformazione del sito di Gaeta: incontro del Tavolo Istituzionale

Analizzato l'iter per il "futuro progetto commerciale". Due gli obiettivi: riconvertire un sito industriale dismesso e ridare un posto di lavoro a coloro che in quello stabilimento hanno lavorato per anni, fino a quando non è stato chiuso

Comune di Gaeta

C’è stato nei giorni scorsi in Comune a Gaeta un importante, e positivo, incontro sul futuro dell’ex Panapesca. 

Intorno al tavolo il sindaco Cosmo Mitrano, il presidente del Consorzio Industriale Sud Pontino Salvatore Forte, e la proprietà Panapesca, Roberto Dottavio e le Organizzazioni Sindacali Territoriali Uila Uil e Flai Cgil di Latina,  rappresentate rispettivamente da Luca Lombardo e Alfredo Cocoricchio. L’incontro è stato finalizzato proprio ad acquisire aggiornamenti sullo stato di avanzamento del percorso di autorizzazione del “futuro progetto commerciale” per la collocazione dei dipendenti della ex Panapesca.

Due gli obiettivi al centro della riunione: riconvertire un sito industriale dismesso e ridare un posto di lavoro a coloro che in quello stabilimento hanno lavorato per anni, fino a quando non è stato chiuso.

“Il riferimento - spiegano dall’Amministrazione di Gaeta - è alla struttura della Panapesca che, secondo un protocollo d’intesa siglato da Comune di Gaeta, Provincia di Latina, Consorzio  di Sviluppo  industriale Sud Pontino, Camera di Commercio di Latina, Unindustria Latina e sigle sindacali di Uila-Uil e Flai Cgil di Latina, nel 2013 e poi aggiornato nel 2015, diventerà un centro commerciale, dando la priorità al reinserimento lavorativo delle maestranze ex dipendenti del sito industriale. Tale progetto ha quasi  terminato l’iter di autorizzazioni necessarie da parte degli enti interessati”.

Piene rassicurazioni sono giunte dal primo cittadino sia in merito alla procedura per la realizzazione del centro commerciale che sarebbe “ormai in dirittura d’arrivo, grazie anche al contributo delle organizzazioni sindacali territoriali e del Consorzio Industriale che è stato recepito nell’aver apportato alcune modifiche al progetto per evitare eventuali speculazioni” e sia relativamente all'occupazione, precisando che “in base all’esigenze di assunzione che si creeranno dal futuro insediamento, si darà precedenza tra gli ex dipendenti Panapesca rispettando alcuni criteri condivisi da tutti i firmatari del Protocollo d’intesa del 18 marzo 2015. Esprimiamo grande soddisfazione per il positivo svolgimento dell'iter di trasformazione dell'ex sito industriale, nella piena convinzione  che la sua conclusione apporterà positive ripercussioni per l'occupazione locale, a favore in primis degli ex lavoratori Panapesca".

Uguale soddisfazione manifestano i sindacati sia per lo svolgimento dell'incontro che per lo stato attuale dell'iter avviato, ritenuto positivo anche grazie all'impegno profuso dal Sindaco Mitrano "Importante il rinnovo, nel corso di questa riunione, degli impegni presi in forza dell’approvazione, da parte del Consiglio Comunale in data 17 ottobre 2016, della variante urbanistico - commerciale e dell’emendamento  con l'allegato protocollo d’intesa".

L'incontro si è concluso con la promessa di rivedersi per le consultazioni del Tavolo istituzionale e valutare in quella sede i futuri aggiornamenti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Omicidio a Terracina: si scava nella vita privata della vittima

    • Cronaca

      Spara a un 26enne per gelosia, da Napoli ritracciato a Gaeta

    • Cronaca

      Migranti: un protocollo tra Prefettura e Comuni per costruire l'integrazione

    • Cronaca

      Rifiuta di dare il documento a un agente e lo colpisce durante un controllo

    I più letti della settimana

    • Dati Osserfare: tante le imprese dei giovani. Crescita lenta ma positiva

      Torna su
      LatinaToday è in caricamento