GAL arriva a Pontinia, 9 febbraio incontro in vista dei bandi di aiuto

Terzo dei quattro convegni propedeutici. I tecnici del Gal presenteranno i bandi di aiuto previsti per lo sviluppo della multifunzionalità e della nuova ruralità in agricoltura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Il terzo dei quattro convegni organizzati dall'associazione GAL Terre Pontine per dare la massima diffusione sulle attività svolte dall'Associazione, si terrà il giorno 9 febbraio a Pontinia alle ore 10,00 presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale in Piazza Indipendenza, 1.

Ad aprire i lavori sarà il Presidente del GAL Terre Pontine Felice Palumbo, interverranno Maurizio Ramati Assessore all'agricoltura del Comune di Pontinia ed Enrico Tiero Assessore all'agricoltura del Comune di Latina. Le conclusioni saranno affidate al Sindaco di Pontinia Eligio Tombolillo. La presentazione dei bandi sarà affidata alla struttura tecnica del GAL Terre Pontine.

Pertanto la mattinata del 9 febbraio sarà dedidicata alla presentazione dei bandi di aiuto per lo sviluppo della multifunzionalità e della nuova ruralità in agricoltura. La struttura tecnica del GAL Terre Pontine si occuperà di illustrare al pubblico presente i contenuti, i requisiti, gli adempimenti le modalità di accesso e di erogazione dei suddetti bandi di aiuto.

Le Misure attivate prevedono finanziamenti per lo sviluppo rurale, per investimenti nel settore dell'ammodernamento delle aziende agricole, delle energie rinnovabili, per la formazione dei dipendenti, per la creazione di sistemi agro-alimentari, per la diffussione di prodotti biologici, per favovorire lo sviluppo del turismo rurale.

Tali risorse sono a disposizione dei beneficiari che vivono e lavorano nel territorio dei Comuni aderenti al GAL Terre Pontine (siano esse aziende agricole, agriturismi, B&B, aziende di trasformazione o commercializzazione di prodotti agricoli) possono inoltrare domanda di contributo ed ottenere un sostegno finanziario per il miglioramento dei processi produttivi o per l'inizio di nuove attività complementari all'agricoltura.

Vi ricordiamo che ogni bando ha una sua peculiarità, pertanto vi consigliamo di consultare il nostro sito internet www.galterrepontine.it, per scaricare i bandi di aiuto di vostro interesse o contattare gli uffici del GAL Terre Pontine aperti dal Lunedi al Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00.

Vi ricordiamo che l'ultimo dei quattro incontri territoriali si terrà il giorno 11 febbraio 2012 a Sonnino alle ore 16,00 presso l'AUDITORIUM di Piazza Garibaldi.

PSL 2007-2013: Qualità dell'offerta alimentare e territoriale.

Il Piano di sviluppo locale è un progetto che mira a riqualificare e a sviluppare un territorio, partendo dalle caratteristiche e dalle potenzialità proprie dello stesso. Tale Piano è finalizzato a riorganizzare il sistema dell'offerta territoriale favorendo lo sviluppo di partnership locali tra comunità, soggetti e progetti, al fine di attivare processi di animazione, formazione e sviluppo imprenditoriale che valorizzino le risorse locali.

Gli obiettivi del PSL sono il consolidamento delle imprese e la creazione di nuove attività, la valorizzazione delle risorse naturali ed ambientali, lo sviluppo integrato del territorio inteso nella sua accezione multidimensionale anche con riferimento al miglioramento della qualità della vita nelle zone rurali e la cooperazione tra territori, il tutto attraverso la fornitura di servizi di prossimità alle popolazioni con particolare riguardo alle fasce deboli (donne, giovani, disabili) ed alla valorizzazione ambientale e paesaggistica.

La strategia del PSL consiste nel mettere in rete le eccellenze del territorio piuttosto che migliorare le singole peculiarità, con l'obiettivo di valorizzare il patrimonio di risorse esistenti secondo un'ottica che si sposti dalla promozione dei singoli elementi alla valorizzazione del territorio nel suo complesso. Questo approccio ha l'enorme vantaggio di avvicinare i processi decisionali al territorio, valorizzandone i veri punti di forza e permettendo una partecipazione ampia e diretta delle comunità locali.

Torna su
LatinaToday è in caricamento