Crisi aziendali, tavolo in Regione: progetto unitario per la ripresa pontina

Nuova riunione presso la Regione e alla presenza del Ministero del Lavoro del tavolo interassessorile sulla crisi del comparto produttivo e per il rilancio dell’economia pontina, anche con l’aiuto delle imprese

Nuova riunione a Roma presso la Regione Lazio del tavolo interassessorile sulla crisi del comparto produttivo della provincia di Latina. Riunione a cui hanno preso parte oltre all’assessore al Lavoro Lucia Valente anche i rappresentanti del Ministero del Lavoro, degli assessorati allo Sviluppo Economico, al Lavoro e alla Formazione, della Provincia di Latina, dei consiglieri regionali del Pd Rosa Giancola ed Enrico Forte e delle organizzazioni sindacali pontine.

“Dopo un primo periodo di confronto e di analisi delle crisi - spiega la Regione in una nota -, ora si entra nella fase della costruzione di un progetto unitario che, a partire dai fabbisogni del territorio, punti a rilanciare l’economia e l’occupazione nella provincia di Latina, in un momento in cui si annuncia la ripresa a livello nazionale e l’uscita dalla recessione.

Tutti gli attori si sono detti pronti a fare la loro parte e ad assumere un ruolo da protagonisti nel cambiamento e nella costruzione di una strategia comune per la crescita del territorio. Altro passaggio importante per creare una nuova fase di sviluppo è ora il coinvolgimento del mondo imprenditoriale regionale. Massima attenzione anche su questo punto: la Regione - conclude la nota - organizzerà degli incontri mirati, a metà giugno, con le imprese pontine per presentare tutti gli strumenti e le opportunità messe in campo per rilanciare l’economia e l’occupazione della provincia di Latina”.

I CONSIGLIERI GIANCOLA E FORTE - “La Regione  - spiegano Forte e Giancola - si pone come capofila del processo di rilancio dell’economia e dell’occupazione in terra pontina, mettendo in campo tutte le risorse, sia nazionali sia europee, per guidare questo processo.

Le novità emerse dal tavolo interistituzionale odierno sono molteplici e partono da un presupposto ineludibile: le aziende dovranno essere parte attiva in una fase che attendevamo da anni, quella dell’arrivo di risorse nazionali ed europee che premieranno i progetti migliori, in grado di valorizzare intere filiere produttive, e non necessariamente delimitati comparti territoriali. Anche il sistema della formazione, a breve, potrà essere gestito in prima persona dalle aziende. Per questo a tutti viene richiesto senso di responsabilità e partecipazione.

La Regione - proseguono Forte e Giancola - si è impegnata con le parti sociali e con il Ministero del Lavoro a diffondere capillarmente sul territorio di Latina, che sarà la prima fatta del tour informativo, tutte le iniziative aperte sia a livello regionale sia a livello nazionale. Pensiamo, nel primo caso, al contratto di ricollocazione ed al reddito di attivazione, ma anche al bando ‘Torno subito’ che riteniamo una delle opportunità vincenti e maggiormente innovative proposte dalla giunta Zingaretti.

Sarà proprio il presidente della Regione insieme agli assessori Valente e Fabiani ad illustrare a Latina tutte le opportunità in corso, fermo restando che le proposte dovranno arrivare da tutti e tutti dovranno avere un ruolo in questa fase,  dai sindacati ai consorzi industriali passando per gli  enti locali sino alle multinazionali per cui è prevista l’attivazione dei contratti di sviluppo. Processo, questo, in parte, già visto con la vicenda Bsp di Latina Scalo e la partnership Invitalia-Regione.

Importante ricaduta sul territorio pontino - ricordano Giancola e Forte - lo avrà anche il testo unico sull’urbanistica la cui bozza è ormai ultimata e che favorirà molto le aziende che vogliono riqualificare aree dismesse”.

“Come firmataria della proposta di legge in materia di revisione delle norme sulla programmazione negozionale insieme al consigliere Forte - dice Giancola - ho ribadito la necessità di rendere protagonisti quei soggetti sino ad oggi esclusi dalla programmazione socio economica, come le amministrazioni comunali, rendendo operativi degli accordi territoriali che possano rispondere al meglio alle esigenze delle singole realtà locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento