“L’Olio delle Colline”: a Latina la premiazione dei vincitori del XIV concorso provinciale

La fase finale all’interno dell’evento “EXPO: Salone dell’Olio, delle Olive e dei Sapori Pontini”. La cerimonia di premiazione sabato 9 febbraio

Si terrà sabato 9 febbraio al Palazzo M di Latina la fase finale del XIV Concorso provinciale “L’Olio delle Colline”, organizzato dal Capol, in collaborazione con l’Aspol. L’evento in programma all’interno dell’evento “EXPO: Salone dell’Olio, delle Olive e dei Sapori Pontini”, la vetrina delle eccellenze enogastronomiche e olivicolo-olearie ideato dalla XIII Comunità Montana Lepini ed Ausoni e il patrocinio di Regione Lazio, ARSIAL, Compagnia Lepini, Provincia Latina, Comune Latina, Camera Commercio Latina, XXII Comunità Montana Aurunci e Ausoni, UNAPROL, LILT Latina, Slow Food Condotta Latina. 

Su iniziativa del MADXI, in mattinata gli studenti del Liceo Artistico Statale Latina realizzeranno delle tele sull’olivicoltura, esposte al Salone.

La cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà a partire dalle 10 nel corso del tradizionale simposio sull’attualità e le prospettive del settore olivicolo ed oleario, argomento che verrà ripreso ed approfondito nella tavola rotonda pomeridiana delle 14:30 ed esteso il giorno dopo alle or 11:00 al convegno DE.CO. “Tra Cultura, Storia e Natura”. Per “L’Olio delle Colline” il Panel del Capol riconosciuto dal Mipaaf designerà i primi tre oli per ogni categoria di fruttato (intenso, medio, leggero), distinti tra produttori iscritti e non alla Ccia. Ai restanti finalisti sarà assegnata la Gran Menzione. Tutti riceveranno l’attestato di partecipazione e la certificazione relativa all’analisi organolettica.

A seguire verranno conferiti riconoscimenti anche ai primi due olivicoltori che hanno imbottigliato il prodotto “DOP Colline Pontine” e il “Miglior Olio Biologico” certificato a norma di legge, e alle due bottiglie con la “Migliore Confezione ed Etichetta”, in base alla normativa vigente. Il premio “Paesaggi dell’Extravergine e Buona pratica agricola” delle tre Commissioni tecniche qualificate andrà a nove imprese, tre per ognuno dei comprensori – Monti Lepini, Monti Ausoni, Monti Aurunci – contraddistintesi per il loro impegno nella tutela delle varietà e degli elementi paesaggistici tipici del territorio, e nella salvaguardia dei suoi equilibri vegetativi e agro-ambientali. 

Producers, consumers e oil tasters saranno inoltre protagonisti dei tre concorsi a premi per i primi due classificati in programma nelle due giornate. “EVO: Olio Extra Vergine Pontino”: i produttori/espositori valuteranno alla cieca i propri extra virgin olive oil (Sabato 9, ore 17:00). “Assaggiatore per un giorno”: i consumatori dai 16 anni presenti alla manifestazione potranno essi stessi esprimere un giudizio sugli oli in gara (Domenica 10, ore 16:00). “Assaggiatori a confronto” invece sarà aperto ai professionisti iscritti agli Elenchi regionali/nazionali di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini, che arriveranno da tutto il Lazio (Domenica 10, ore 17:00).

In entrambi i giorni i visitatori potranno conoscere e interagire con gli operatori della filiera agroalimentare locale direttamente presso i loro banchi e stand promozionali. Nell’area show cooking troveranno ad accoglierli gli chef con le loro dimostrazioni culinarie e gli assaggiatori del Capol per degustazioni guidate e informate, mentre gli studenti dell’IIS Alberghiero “San Benedetto” di Latina cureranno l’invito all’assaggio degli oli classificati e dei prodotti pontini e l’Happy Hour del day after (ore 12:30). 

Domenica alle ore 18:00 infine ci sarà il laboratorio artigianale “Manimpasta” con nonna Matilde, a cura dall’Associazione culturale “Chi dice donna” di Giulianello di Cori.

olio_delle_colline_edizione_2019-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento