Parco nazionale del Circeo alla ribalta internazionale: debutto alla Bit di Milano

Le eccellenze dell’area protetta e del suo territorio in mostra alla storica manifestazione. L’Ente alla Bit con turismo lento e enogastronomia di qualità

Il Parco nazionale del Circeo per la prima volta alla Bit - Borsa Internazionale del Turismo di Milano. L’Ente fa il suo debutto, su invito della Regione Lazio, alla storica manifestazione organizzata da Fiera Milano che dal 1980 che porta nel capoluogo lombardo operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo. 

La rassegna, che si svolgerà dal 10 al 12 febbraio, rappresenta un'occasione preziosa per mettere in mostra le eccellenze dell’area protetta e del suo territorio, offrendo ed incrementando le occasioni di incontro per gli operatori di settore e puntando sempre più verso un turismo sostenibile ed internazionale. L’appuntamento permetterà l’incontro di 1500 buyer nazionali ed internazionali, circa 2.000 seller selezionati nell’ambito della ricettività, real estate, tour operator, con oltre 50.000 di “soli” visitatori professionali attesi.

L’Agenzia regionale del Turismo, nelle tre giornate di fiera, ha organizzato l’evento di promozione e comunicazione “Lazio, la Regione delle Meraviglie”, articolato in slot, all’interno dei quali i rappresentanti delle diverse realtà locali presenteranno le novità della prossima stagione turistica e i progetti messi in campo. I riflettori della Bit si accenderanno in particolare sulle eccellenze enogastronomiche del Lazio attraverso “food-experience” e “degustazione dei prodotti del Lazio”.

Lunedì 11 febbraio alle 10,30 si terrà il convegno “Turismo lento, itinerari del Lazio” a cura di Stefano Ardito giornalista e documentarista con la partecipazione di Lorenza Bonaccorsi, assessore regionale al Turismo, Paolo Cassola direttore del Parco Nazionale del Circeo e Fortunato Demofonte della sezione di Amatrice del Cai. Si parlerà quindi di turismo e itinerari outdoor: della ricchezza delle aree naturalistiche del Circeo e di tutti i diversi modi di vivere il parco (storia, archeologia, didattica, turismo, sport, enogastronomia); della  montagna di Amatrice e i suoi percorsi per ogni tipo di camminatore, dal dilettante al più esperto, della Casa della Montagna, ideata dal Club Alpino Italiano in collaborazione con Anpas, che ospiterà il Cai di Amatrice e tutte le attività ricreativo e culturali legate alla montagna ed ancora dell’Itinerario Italia, il più lungo d’Europa. “Il ‘turismo lento’ - commentano dall’Ente Parco - è un modo per valorizzare i tesori nascosti e i territori meno conosciuti dal turismo nazionale ed internazionale e rilanciarli in chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative: in questo percorso è fondamentale associare alla promozione e alle emozioni per le bellezze culturali, naturalistiche e storiche del luogo anche l’enogastronomia di qualità”. 

Latina e il Lazio alla Bit di Milano

L’Ente Parco Nazionale del Circeo (www.parcocirceo.it) - oltre a presentare le sue bellezze ed opportunità per favorire e accogliere un turismo “lento e sostenibile” e i protocolli d’intesa con il Ministero dei Beni Culturali DGER per conoscere e valorizzare il suo patrimonio archeostorico - parlerà anche del progetto sperimentale in corso, sviluppato in collaborazione con TecnostudioAmbiente S.r.l., all’interno dell’Agro Pontino, "finalizzato ad una nuova forma di diffusione della conoscenza dei beni culturali e alla valorizzazione del territorio per una strategia turistica innovativa. Il modello è stato e continua ad essere quello di realizzare un sistema Open Source di Management GIS Desktop e di un WebGis, attraverso il quale rendere fruibile l’accesso alle informazioni turistiche geotematiche in maniera sintetica, veloce e accattivante".

La presenza del Parco alla Bit 2019 sarà anche di ‘gusto’ grazie ad una rappresentanza di prodotti e produttori protagonisti del fine mattina di lunedì 11 febbraio con una degustazione della filiera della bufala (sia carne che derivati del latte), coordinata dai fratelli Avagliano (Antico Mulino) accompagnata da altri prodotti di eccellenza: l’Azienda Biodinamica AgriLatina con frutta, ortaggi e trasformati; il plurimetriato olio anche biologico di Paola Orsini; il vino biologico dell’Azienda agricola Ganci e tra storia e innovazione ci sarà pure il Bio Finger Lime o limone di caviale verde una novità assoluta e molto apprezzata nel panorama enogastronomico e nutrizionale.

Durante la manifestazione, inoltre, saranno presentati in anteprima i nuovi materiali informativi e di promozione realizzati dall’Ente che mostrano e raccontano - con una nuova e curata veste grafica di “autorivari - comunicazione e design” – dei 6 ambienti del Parco: la Foresta, la Duna, le Zone Umide, l’Isola di Zannone, il Promontorio del Circeo e il sesto e prezioso elemento dedicato ai Beni Archeostorici. La rassegna sarà anche l’occasione per far conoscere e donare ai visitatori dello stand della Regione Lazio, il bellissimo Calendario del Parco 2019 impreziosito dagli scatti esclusivi donati dal fotografo Paolo Petrignani che mostrano 13 particolari dell’inestimabile patrimonio naturalistico e archeostorico di questa area protetta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furti sulle auto in sosta: sgominata la banda della “gomma bucata”. Ha agito anche a Latina

  • Cronaca

    Vandali ancora in azione a Latina Scalo: dopo la biblioteca è la volta dell'asilo nido

  • Cronaca

    Ubriaco minaccia il conducente del tram a Firenze: denunciato 47enne pontino

  • Attualità

    Latina celebra la Liberazione, appuntamento il 25 aprile al Parco Falcone Borsellino

I più letti della settimana

  • Mancati riposi obbligatori, multa salata per un autotrasportatore: 11mila euro

  • Autobus fermato dalla polizia a Caserta, salta la gita a Ninfa e Sermoneta

  • Muore all'improvviso mentre taglia l'erba: forse uno shock anafilattico

  • Il 70° Stormo nel reparto Pediatria del Goretti, in regalo uova ai piccoli pazienti

  • Aprilia, sposato due volte: 53enne processato per bigamia

  • Omicidio del boss Marino a Terracina, due case affittate in nero dai killer

Torna su
LatinaToday è in caricamento